24 ottobre 2013 / 07:29 / 4 anni fa

Btp chiudono in calo, pesano prese profitto e approssimarsi aste

MILANO (Reuters) - Chiusura in flessione per il mercato obbligazionario italiano, reduce da due sedute in positivo e ormai in vista della tornata d‘aste di fine mese, che si svolgerà la prossima settimana.

Apertura positiva per il secondario italiano, con uno spread Btp-Bund in lieve calo e una discesa che si registra anche per il rendimento del decennale benchmark. REUTERS/Issei Kato

Si parte lunedì con un‘offerta fino a 3 miliardi ripartita tra Ctz e Btpei settembre 2023; martedì sarà la volta dei Bot, i cui dettagli arriveranno stasera a mercati chiusi (l‘ufficio studi di Intesa Sanpaolo stima un‘importo di buoni a 6 mesi di 9,5 miliardi di euro); si chiude mercoledì con i collocamenti a medio lungo (le previsioni, sempre di Intesa Sanpaolo sono per un‘offerta di 3,5 miliardi di Btp quinquennali e di 4 miliardi di decennali).

“Oggi qualcuno ha portato a casa i guadagni degli ultimi giorni ma soprattutto ci si comincia a preparare per le prossime aste” spiega il trader di una delle maggiori banche italiane. “Il mood del mercato resta sicuramente positivo anche se probabilmente vedremo un po’ di volatilità nei prossimi giorni”.

A fine seduta, su piattaforma Tradeweb, lo spread di rendimento tra Btp e Bund decennali si attesta a 238 punti base (in allargamento dai 235 della chiusura di ieri), dopo aver più volte bucato al rialzo quota 240 in giornata. La settimana scorsa lo spread Italia/Germania era sceso fino a 230 punti base, il minimo dal 22 luglio 2011.

“La mattinata è partita con un netto movimento di appiattimento della curva, vendite soprattutto sul 5-10 anni, col breve che poi ha seguito” spiega il trader di una delle maggiori banche italiane. “Poi hanno cominciato a dare anche il tratto 20-30 anni quindi c‘è stato un parziale riallineamento della curva”.

Il tasso decennale italiano è risalito nella seduta odierna fino al 4,18% dopo essere sceso ieri sotto quota 4,10% per la prima volta dalla fine di maggio.

MENO ASTE PER SPAGNA

A pesare sul mercato oggi sono state anche le indicazioni non brillantissime giunte in mattinata dall‘economia europea, con i Pmi flash di ottobre di zona euro, Germania e Francia e col netto calo della fiducia dei consumatori in Italia.

Un secondo trader obbligazionario sottolinea anche come oggi la carta italiana abbia sottoperformato quella spagnola.

”La Spagna beneficia del dato discreto di questa mattina sulla disoccupazione, ma soprattutto del fatto che il 95% del funding di quest‘anno è stato completato e che fino al 7 novembre Madrid nono tornerà in asta“ spiega il trader. ”Qualche riposizionamento da Italia a Spagna oggi c‘è stato.

A fine seduta lo spread Spagna/Germania allarga di appena un punto base, a quota 239, mentre i rendimenti sui tassi decennali spagnoli e italiani risultano praticamente allineati in area 4,15%.

BTPEI VENDUTI IN AREA 2017

Si conferma peraltro sotto pressione il comparto degli indicizzati italiani, in particolare il tratto di curva quattro anni, quello sui cui verrà offerto a breve il nuovo Btp Italia (scadenza ottobre o novembre 2017).

Come ha fatto notare la strategist di Intesa Sanpaolo Chiara Manenti il Btpei settembre 2017 (la scadenza più prossima al nuovo Btp Italia) nell‘ultima settimana ha sottoperformato sia il Btp agosto 2017 (il titolo non indicizzato con durata più simile) sia il Btpei settembre 2018 (la successiva scadenza ‘inflation linked’).

Di fatto a partire dall‘annuncio del nuovo titolo di Stato retail, lo scorso 17 ottobre, l‘area interessata della curva indicizzata è stata soggetta a prese di beneficio.

Oggi il Tesoro ha dato mandato a Mps e a Bnp Paribas per gestire il collocamento del titolo.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below