October 11, 2013 / 9:32 AM / 5 years ago

Alitalia, Lupi: Air France sottoscriva aumento o si cerca altro partner

ROMA (Reuters) - All’indomani dell’annuncio dell’ingresso di Poste Italiane [PSTIT.UL] in Alitalia [CAITLA.UL] con 75 milioni su un aumento di capitale fino a 300 milioni, il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi afferma che se Air France-Klm non sottoscriverà l’aumento bisognerà cercare un nuovo partner.

Un aereo di Air France e uno di Alitalia all'aeroporto Charles de Gaulle di Parigi, 7 gennaio 2013. REUTERS/Charles Platiau

“Air France in questi anni è stato individuato come il partner principale. C’è una sottoscrizione di aumento di capitale importante di 300 milioni. Vediamo cosa farà Air France, altrimenti il compito dell’azienda dovrà essere quello di individuare un altro partner internazionale”, ha detto Lupi, parlando questa mattina alla trasmissione Prima di tutto, su Radio Rai1.

Un portavoce di Air France-Klm non ha voluto dire se la compagnia francese parteciperà all’aumento di capitale oggi, limitandosi a ribadire che le condizioni per un’eventuale sottoscrizione sono “molto rigide”

All’aumento di capitale sembrano avere finora dato il proprio assenso Atlantia, Immsi e Intesa Sanpaolo, mentre dovrebbero sfilarsi i Riva e gli altri soci con problemi legali.

Oggi il cda di Alitalia si riunisce alle 14,00. Sul tavolo, l’intesa finalizzata ieri in extremis dal governo, che vede un piano di salvataggio per la compagnia in crisi di liquidità da complessivi 500 milioni di euro.

Di questi, 200 saranno garantiti da prestiti bancari e 300 da un aumento di capitale sottoscritto oltre che da Poste, per 150 milioni da soggetti privati, oltre ad altri 75 milioni di euro forniti dallo Stato tramite garanzie sul debito.

“Air France è considerato il principale possibile partner internazionale di Alitalia; vediamo cosa farà sull’aumento di capitale, altrimenti si dovrà cambiare partner”, ha sottolineato il ministro dei Trasporti, fra i principali artefici, ieri, insieme con il premier Enrico Letta e il ministro dello Sviluppo Flavio Zanonato della scelta di Poste come nuovo socio pubblico della compagnia di bandiera, in una corsa contro il tempo per evitare un fallimento ormai alle porte.

POSTE NON E’ AIUTO, MA SANO PARTNER INDUSTRIALE

“Poste può essere non un aiuto da parte del pubblico, ma l’individuazione di un’azienda sana che possa fare da partner industriale in un settore che è sempre più complementare”, ha detto Lupi questa mattina. “Ricordo che Poste si occupa di tutto il tema dei cargo, di e-commerce: ci sono sinergie”, ha aggiunto.

Poste italiane ha un patrimonio netto di 5,65 miliardi di euro, di cui 2,53 di disponibilità liquida. L’utile netto consilidato del 2012 è stato pari a 1,032 miliardi di euro. Oltre alle attività postali in senso stretto, è presente nel settore finanziario e assicurativo con BancoPosta e PosteVita e nel settore delle tlc con PosteMobile.

Possiede inoltre una piccola compagnia aerea, Mistral Air - composta da 8 aerei: 6 Boeing 737 e 2 Atr42 -, che viene utilizzata attualmente di notte per smistare la posta e di giorno per voli charter.

Il governo era in cerca da mesi di un soggetto pubblico in grado di sostenere finanziariamente la compagnia in crisi - che occupa 14.000 persone - in vista del matrimonio con i francesi.

Da quando nel 2009 è stata rilevata da un gruppo di imprenditori italiani e per il 25% da Air France-Klm, la compagnia di bandiera italiana ha accumulato perdite per più di 1,1 miliardi e debiti per circa un miliardo.

Eni, fornitore di Alitalia, che nei giorni scorsi aveva dato un ultimatum alla compagnia insolvente minacciando di lasciarla senza carburante per gli aerei da domani, ha detto oggi che la sua decisione sul mantenimento dei rifornimenti di carburante dipenderà dall’esito del cda di oggi.

“Eni può rifornire solo una società che ci aspettiamo esista ancora fra sei mesi. La posizione del gruppo su Alitalia dipende dal Cda di oggi”, ha dichiarato l’Ad Paolo Scaroni a margine di una conferenza a Bruxelles.

(Valentina Consiglio)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below