October 10, 2013 / 9:10 AM / 5 years ago

Greggio, Brent tocca 110 dollari al barile su rapimento premier Libia

Una raffineria di petrolio a Zawiya Oil, 55 km ad ovest di Tripoli, 22 August 2013. REUTERS/Ismail Zitouny

LONDRA (Reuters) - Il Brent estende i guadagni oggi arrivando a toccare i 110 dollari al barile sulla notizia del rapimento del premier libico, che ha sollevato timori su possibili nuovi problemi di fornitura dal paese nordafricano.

Uomini armati hanno rapito Ali Zeidan da un albergo di Tripoli e lo hanno portato in una località sconosciuta. [ID:nL6N0I0111]

“Tutti stanno guardando a questo e credo che possa muovere il mercato”, spiega Ken Hasegawa, commodity sales manager di Newedge Japan.

La produzione di greggio della Libia è salita a 700.000 barili al giorno, dopo essere scesa a metà anno ai minimi dalla guerra civile del 2011 a causa di scioperi e blocchi nei giacimenti e nei porti.

Intorno alle 11, il Brent per consegna novembre sale di circa 80 centesimi a 109,85 dopo aver toccato i 110,14 dollari al barile. La scadenza analoga sul greggio Usa sale di 41 cent a quota 102,08.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below