8 ottobre 2013 / 06:34 / 4 anni fa

Alitalia, governo cerca soggetto pubblico che la accompagni verso Air France

ROMA (Reuters) - Giro a vuoto oggi al tavolo di palazzo Chigi per trovare una soluzione ai problemi di Alitalia. Lo ha detto una fonte a conoscenza del dossier aggiungendo che “la situazione è grave e tesa e si continuerà a trattare ad oltranza anche nei possimi giorni, fin da domani”.

Un velivolo Alitalia. REUTERS/Mohamed Abd El Ghany

La fonte ha poi aggiunto che “il governo sta valutando come supportare e aiutare Alitalia verso l‘ipotesi più realistica che è l‘integrazione con il socio francese di Air France-Klm: si sta valutando qual è il soggetto pubblico che può aiutare Alitalia in questo percorso”.

Alla richiesta se Mauro Moretti, l‘amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, società indicata come possibile nuova azionista della compagnia aerea italiana, fosse presente all‘incontro, la fonte ha risposto: “Moretti non era presente all‘incontro con gli azionisti”.

All‘incontro, durato circa tre ore, hanno partecipato oltre all‘Ad e presidente di Alitalia Gabriele Del Torchio e Roberto Colaninno, Gerardo Braggiotti di Banca Leonardo, l‘Ad di Atlantia Giovanni Castellucci e i rappresentanti di Unicredit Federico Ghizzoni e di Intesa Sanpaolo Gaetano Micciché.

Per domani è in calendario un cda di Alitalia a Roma, ma l‘appuntamento potrebbe a questo punto slittare.

Alitalia stima in 300 milioni di euro la cifra necessaria per riconvertirsi sulle rotte intercontinentali, ma secondo alcune fonti a conoscenza del dossier, il fabbisogno arriverebbe a mezzo miliardo di euro.

Il primo socio di Alitalia è la compagnia franco-olandese Air France-Klm con una quota del 25% che ha votato contro un aumento di capitale da almeno 100 milioni di euro deliberato dal cda Alitalia.

L‘Ad di Air France-Klm Alexandre de Juniac ha detto al quotidiano francese Les Echos martedì scorso di essere pronto ad aiutare Alitalia ma a condizioni ben precise.

Per il vicepresidente di Alitalia, Salvatore Mancuso, un eventuale take over di Air France-Klm sull‘ex compagnia di bandiera farebbe perdere rotte e posti di lavoro, mentre un intervento da parte dello Stato e una partnership con Etihad aiuterebbe il rilancio.

Il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi ha detto di non avere preclusioni rispetto ad una salita di Air France-Klm al 50% di Alitalia ma se l‘Italia non diventerà solo un posto dove prelevare domanda da spostare a Parigi.

Da più parti si è chiesto l‘intervento della Cassa depositi e prestiti (Cdp) il cui Fondo strategico italiano (Fsi) ha recentemente rilevato Ansaldo Energia da Finmeccanica.

Tuttavia, una fonte governativa ha fatto intendere a Reuters che questa ipotesi viene considerata impraticabile: “A intervenire in Alitalia non sarà né la Cdp, né sue controllate”.

Secondo gli esperti, una integrazione fra Fs e Alitalia porrebbe problemi antitrust nella concorrenza intermodale tra l‘alta velocità e l‘aereo nella tratta Roma-Milano.

Anche una quota non di controllo ma di minoranza potrebbe essere censurata come intesa restrittiva.

Il gruppo Ferrovie dello Stato italiane spa, posseduto al 100% dal Tesoro, gestisce una rete ferroviaria da 16.742 chilometri. Nel primo semestre ha dichiarato un utile netto di 278 milioni da 182 nello stesso periodo del 2012 e un Ebitda/ricavi operativi al 23,06% da 22,94%.

Il mese scorso Moretti, che guida il gruppo dal settembre 2006 quando il bilancio fu chiuso con un una perdita netta di 2,115 miliardi, ha detto che “essere in salute significa che adesso dobbiamo spendere, facendo interventi in autofinanziamento, dal momento che lo Stato ha scarse risorse e le Regioni ancora meno”.

(Alberto Sisto)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below