3 ottobre 2013 / 08:28 / 4 anni fa

Italia, Istat rivede al ribasso Pil 2012 a -2,5%, conferma deficit/Pil al 3%

Il ministero delle'Economia a Roma. REUTERS/Alessandro Bianchi

ROMA (Reuters) - Istat rende noto di avere rivisto al ribasso il Pil 2012 a -2,5% da -2,4%, e rivisto invece al rialzo quello del 2011 a +0,5% da +0,4%.

Istat conferma il deficit/Pil 2012 al 3% e quello del 2011 al 3,8%.

Per quanto riguarda il rapporto debito/Pil, l‘istituto di statistica conferma il dato 2012 al 127%, mentre rivede al ribasso il dato 2011, a 120,7% da 120,8%.

La pressione fiscale per il 2012 è confermata al 44%.

“Il reddito disponibile delle famiglie consumatrici è sceso in termini correnti del 2%. Il relativo potere d‘acquisto è diminuito del 4,7%”, dice Istat.

L‘istituto sottolinea poi che “la propensione al risparmio delle famiglie è scesa all‘8,4% dall‘8,8% del 2011”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below