1 ottobre 2013 / 07:36 / 4 anni fa

Borsa Milano chiude in forte rialzo su aumento possibilità fiducia a Letta

MILANO (Reuters) - Chiusura con il botto a Piazza Affari che scommette su una scissione all‘interno del Pdl in appoggio al governo Letta.

Una sala operativa di borsa. REUTERS/Brendan McDermid

La Borsa ha virato decisamente verso l‘alto nel pomeriggio sulla notizia di un colloquio a Palazzo Chigi fra il premier Enrico Letta, lo zio Gianni, il segretario del Pdl Angelino Alfano e altri ministri, mentre il senatore Carlo Giovanardi diceva che la maggior parte del Pdl vuole sostenere il governo.

Lo stesso Alfano ha poi detto di essere convinto che tutto il partito debba votare domani la fiducia al governo.

“Il mercato spera in una soluzione che passi attraverso una scissione nel Pdl e che quindi il governo Letta prosegua. Aiuta anche l‘avvio positivo di Wall Street”, osserva un trader.

Lo spread Btp/bund si raffredda e segna quota 268 pb.

Il FTSE Mib guadagna il 3,11% sui massimi di seduta con volumi intorno a 2,5 miliardi di euro nel finale. Molto più timido il rialzo del benchmark europeo FTSEUrofirst 300 che si ferma a un +0,58%.

Denaro su tutto il listino milanese che premia in particolare i titoli finanziari perché, sottolinea un trader, “se lo spread scende i finanziari sono quelli che recuperano meglio”.

* UBI BANCA in cima al rimbalzo delle banche con una crescita del 6,31%. Segue INTESA SANPAOLO con un +5,70% dopo lo scivolone della vigilia in reazione all‘uscita dell‘AD Enrico Cucchiani che dovrebbe portare la banca a una dimensione più domestica, almeno nel breve, a dispetto delle mire espansionistiche pan-europee del banchiere uscente. [ID:nL6N0HQ1WR] Acquisti sui bancari anche in Europa, dove il DJ Stoxx di settore guadagna l‘1,9% circa.

* Forte anche l‘altra big UNICREDIT in salita del 5,65%. Un broker sottolinea che oggi “JP Morgan ha confermato il rating overweight e il prezzo obiettivo a 5,51 euro sul titolo e questo sicuramente sostiene i corsi”.

* TELECOM ITALIA balza del 5,16%, estendedno i guadagni di ieri ispirati dall‘ipotesi di dimissioni del presidente esecutivo Franco Bernabé, considerato a favore di un aumento di capitale. Oggi il titolo è galvanizzato dal riavvio di copertura con giudizio “buy” di Goldman Sachs.

* In forte rialzo anche MEDIASET a +5,5%

* FINMECCANICA in denaro (+6,15%) dopo che Atr, partecipata dal gruppo italiano al 50%, ha venduto alla compagnia di bandiera indonesiana 35 Atr 72-600 in un deal del controvalore di circa 630 milioni di euro. “La notizia è positiva e non completamente scontata”, sottolinea in una nota Banca Akros che valorizza in 222 milioni il contratto per Finmeccanica.

* Il mercato ha festeggiato lo spin off di AUTOGRILL, attribuendo alle due entità post-scissione un valore nel complesso superiore a quello registrato dal titolo ieri. WORLD DUTY FREE GROUP ha esordito a Piazza Affari a 7,2 euro, arrivando fino a un massimo di 8,36 euro per chiudere a 7,90 euro. Autogrill, che ora riunisce le sole attività food & beverage, ha aperto a 5,81 euro ed è salita fino a 6,64 euro, per chiudere a 6.26 in crescita del 7,91%.

“Preferisco ‘World Duty Free’ a Autogrill per ragioni di tipo fondamentale”, sottolinea un trader citando, per la prima, più opportunità di M&A, un “free cash flow yield” più interessante e il fatto di essere “meno capital intensive”.

* Fuori dal paniere delle blue chip Strappoa RENO DE MEDICI (+11,05%). Forti anche TERNIENERGIA (+4,55%) - che ha approvato il nuovo piano industriale e rivisto gli obiettivi del 2013 - ed EUROTECH (+2,2%)dopo la cessione della controllata Usa Parvus.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below