23 settembre 2013 / 13:37 / tra 4 anni

Energia, accordo Enea-Ge su efficienza, punta anche a siderurgia

ROMA (Reuters) - Enea e General Electric Italia hanno firmato oggi un accordo di collaborazione per promuovere iniziative nel settore dell‘energia e dell‘efficienza energetica, che sperano di poter concretizzare già entro un anno per poi applicarle soprattutto alla siderurgia, se il governo concederà degli incentivi.

L‘intesa è stata presentata alla stampa da Giovanni Lelli, commissario dell‘ex Ente nazionale per l‘energia atomica, che nel 2009 è diventato Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, e Sandro De Poli, presidente e Ad di Ge Italia, che dopo la recente acquisizione delle attività aeronautiche di Avio conta 12.000 dipendenti, e le cui attività vanno dai motori alle applicazioni mediche.

In Italia l‘alto costo dell‘energia - più alto del 30%-35% rispetto ad altri paesi, ha detto De Poli - è uno dei fattori che minano la competitività della siderurgia. E l‘obiettivo della collaborazione, ha spiegato Lelli, è quello di giungere a un “miglior utilizzo dell‘energia consumata nei processi industriali, per sviluppare progetti che abbiano un mercato”.

Ge, con la collaborazione dei ricercatori di Enea, vuole verificare se sia possibile esportare anche in altri comparti le tecniche di recupero di calore (waste heat recovery) che già ora utilizza con il settore del gas naturale liquefatto.

La multinazionale conta di arrivare “nell‘arco di un anno” alla fase dimostrativa dei progetti, ha detto Alessandro Coppola, direttore delle relazioni istituzionali di Ge, che ha parlato anche della necessità di un “supporto del governo” per estendere poi i risultati a settori industriali come quello dell‘acciaio o del vetro.

Ma il numero uno di Enea si è mostrato cauto sulla possibilità che la collaborazione abbia un importo determinante sul settore dell‘alluminio, uno dei più energivori, in Italia, costantemente incentivato dal pubblico eppure colpito negli ultimi anni da ripetuti annunci di crisi, come nel caso di Alcoa.

“Il recupero di energia del settore dell‘alluminio è l‘Everest, un picco altissimo... Enea in passato fu coinvolta in progetti sulla riduzione dei costi energetici per l‘alluminio, ma comunque quei progetti andavano incentivati”, ha detto Lelli.

(Massimiliano Di Giorgio)

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below