20 settembre 2013 / 12:16 / 4 anni fa

Ungheria, colloqui per nazionalizzare 6-7 utilities

BUDAPEST (Reuters) - L‘Ungheria è in trattative per la nazionalizzazione di sei o sette utility con l‘obiettivo di abbassare i prezzi dell‘energia e rilanciare l‘economia del paese in difficoltà.

Lo ha annunciato il premier Viktor Orban in un‘intervista radiofonica.

Si tratta dell‘ultimo tentativo di Orban, che il prossimo anno dovrà affrontare le elezioni con la sua coalizione, per aumentare il controllo statale, andando contro il trend prevalente nel resto dell‘Europa.

“Non posso ancora fare rivelazione ma siamo in colloquio continuo per riacquistare o statalizzare almeno 6-7 società molto serie che operano nel comparto delle utilities e che sono state precedentemente privatizzate”, ha detto il premier.

Tra i principali operatori del settore utility in Ungheria c‘è anche l‘Eni tramite Tigaz, oltre alle tedesche E.On e RWE e alle francesi Edf e GDF Suez.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below