18 settembre 2013 / 07:35 / 4 anni fa

Borsa Milano chiude in lieve rialzo, vendite Mediaset

MILANO (Reuters) - Giornata in stretto range per gli indici a Piazza Affari, in attesa delle decisioni della Fed sul taglio al piano di stimolo all‘economia che dovrebbero essere annunciate questa sera e sulle incertezze per la stabilità del governo italiano.

Traders in una sala operativa. REUTERS/Brendan McDermid

“E’ una giornata molto tranquilla, non ci sono volumi, sembra la vigilia di Natale”, dice un trader. “Era comunque atteso, oggi è la vigilia di eventi importanti a livello nazionale e internazionale”.

Oggi è previsto il primo voto sulla decadenza di Silvio Berlusconi. Il capogruppo del Pdl alla Camera Renato Brunetta ha detto il governo cadrà se, il mese prossimo, l‘Iva dovesse aumentare.

L‘indice FTSEMib chiude in rialzo dello 0,3%, l‘Allshare dello 0,28%.

Volumi intorno a 2,7 miliardi di euro.

In Europa l‘indice FTSEurofirst 300 segna +0,3%.

* Bene i bancari “grazie al buon andamento dello spread”, dice un trader. MEDIOBANCA sale dopo i conti annuali annunciati ieri.

* Balzo di BUZZI, promossa a “buy” da Goldman, che ha inserito il titolo nella ‘convinction list’.

* MEDIASET perde il 3% circa nel giorno del voto della giunta del Senato sulla decadenza di Silvio Berlusconi; cala MONDADORI, anche CIR è in netto calo, dopo il balzo di ieri in scia alla sentenza definitiva sul risarcimento dovuto da Fininvest per il Lodo Mondadori.

* TELECOM ITALIA in ribasso in assenza di novità sul fronte Telco, che potrebbero attenuare o riaccendere i timori di aumento di capitale. “Questa mattina qualcuno diceva che per il gruppo la soluzione migliore era non fare niente, attendere gli sviluppi su Telco, accettare il downgrade delle agenzie di rating, che peraltro è già espresso nei costi di rifinanziamento del gruppo”, dice un trader. “Ma poi mi sembra che, come il solito, in assenza di novità si vende”.

* FIAT senza spunti, dopo il ribasso di venerdì sulle dichiarazioni dell‘AD Sergio Marchionne che ha riacceso le attese di un‘Ipo Chrysler, cosa che ritarderebbe l‘acquisto da parte di Fiat. Il titolo ha chiuso poco mosso nei giorni successivi.

* DAVIDE CAMPARI cala dopo i recenti rialzi.

(Redazione Milano,reutersitaly@thomsonreuters.com,+39 02 66129431, Reuters messaging: stefano.rebaudo.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below