September 13, 2013 / 7:30 AM / 5 years ago

Borsa Milano chiude lieve rialzo, in luce Mediaset, giù Fiat, Telecom

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia una seduta incolore, senza grandi spunti, in linea con lo scenario europeo.

Milano, il tabellone elettronico di una banca con l'andamento dei titoli di Borsa Italiana, in una foto del giugno scorso. REUTERS/Alessandro Garofalo

L’indice FTSE Mib guadagna lo 0,14%, l’Allshare lo 0,17%. Cedente Londra, in linea con MIlano Francoforte e Parigi. Volumi intorno ai 2 miliardi di euro.

“E’ stata una seduta abbastanza scialba, tipica da venerdì dove pochi hanno voluto prendere posizione”, osserva un trader.

* Si distingue MEDIASET (+3,73%): il titolo approfitta della promozione di Nomura, che ha migliorato il target price a 3,3 euro da 2. La volatilità è stata la regola per il titolo che si è mosso di recente in concomitanza con le vicende politiche e giudiziarie di Silvio Berlusconi. Da inizio anno è il titolo migliore dell’FTSE Mib con un apprezzamento del 110%.

* Negativa TELECOM (-1,3%) in assenza di novità di rilievo e a fronte di uno stoxx europeo del settore in lieve rialzo. “Alla fine le cose importanti succedono ad altri player”, è il commento di un trader riferendosi alla vicenda Kpn finita nel mirino del multimiliardario messicano Carlos Slim.

Un broker italiano sottolinea come in un contesto in cui le ipotesi restano molteplici il rischio riguarda la struttura patrimoniale che, se non rafforzata, potrebbe impattare sul rating della società, riferisce un trader.

* Debole anche AUTOGRILL (-1,08%) bocciata da Credit Suisse a ‘neutral’ da ‘outperform’, con target price che però passa a 12 euro da 10,20.

* Giornata negativa anche per le banche come il settore in Europa, acquisti su qualche difensivo come ENI o A2A, quest’ultima chiude in rialzo del 2,03%.

* Ancora ben comprata TI MEDIA (+3,72%), già ieri sugli scudi dopo la formalizzazione della cessione del 51% di Mtv Italia a Viacom. “Una notizia positiva anche se ampiamente attesa”, scrive Andrea Devita di Banca Akros in un report odierno. “I conti del terzo trimestre forniranno il quadro sottostante della nuova TI Media e la posizione debitoria dovrebbe solo migliorare rispetto da quanto atteso a fine settembre”.

* Giù FIAT che perde l’1,44% dopo le dichiazioni dell’Ad, Sergio Marchionne, che non vede una soluzione a breve con Veba per l’acquisizione della sua partecipazione in Chrysler.

* Fra i minori si sgonfia la speculazione su Acsm-Agam che cede il 5,02% dopo la precisazione ieri della società di non avere negoziati in corso ai fini di un’aggregrazione con altre utility.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below