September 12, 2013 / 12:59 PM / in 5 years

Ilva, Uilm: 1.500 dipendenti in libertà dopo sequestro beni Riva

ROMA (Reuters) - Il gruppo Riva ha comunicato ai sindacati che da domani metterà in libertà 1.500 lavoratori motivando la decisione come una conseguenza del sequestro da 916 milioni deciso dalla magistratura sui beni della famiglia.

Lo riferisce una nota della Uilm.

“Registriamo con rammarico la messa in libertà di circa 1.500 addetti del gruppo Riva operanti in 13 società riconducibili all’azienda di proprietà della famiglia. E’ la diretta conseguenza del sequestro preventivo per l’ammontare di 916 milioni di euro attuato dalla Guardia di Finanza di beni immobili, disponibilità finanziarie e quote societarie del gruppo siderurgico in questione”, dice una dichiarazione di Mario Ghini segretario nazionale della Uilm

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano.

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below