3 settembre 2013 / 12:55 / 4 anni fa

Telefonica interverrà se controllo Telecom a rischio, ma punta a status quo

MILANO (Reuters) - Gli azionisti italiani, probabilmente con tempi e modalità diverse, si preparano a uscire da Telco, holding di controllo di Telecom Italia, ma Telefonica punta a mantenere lo status quo, anche se è pronta a intervenire se il controllo del gruppo italiano fosse a rischio.

Telefoni pubblici di Telecom Italia. REUTERS/Stefano Rellandini

“E’ difficile per Telefonica cambiare la situazione attuale su Telco, a causa dei vincoli antitrust sulle controllate in Brasile e Argentina”, dice una fonte vicina alla vicenda.

Telecom controlla Tim Brasil e Telecom Argentina e Telefonica, se stringesse la presa sul gruppo italiano, sarebbe obbligata a cedere asset in Sudamerica.

“Ma penso che Telefonica reagirà immediatamente (per mantenere la presa sul gruppo telefonico italiano) se il controllo di Telecom Italia fosse a rischio”, aggiunge.

Il gruppo spagnolo sarebbe invece “favorevole all‘ingresso in Telco di investitori finanziari, fondi di private equity o altro”, dice la prima fonte.

La totalità delle azioni in mano ai soci italiani rappresenta la quota di maggioranza relativa del gruppo e un acquisto del pacchetto complessivo dovrebbe pagare un premio e renderebbe la società voulnerabile a un cambio di controllo.

Telco, che detiene il 22,4% di Telecom, è partecipata da Telefonica (con il 46,18% del capitale), Intesa Sanpaolo (11,62%), Mediobanca (11,62%) e Generali (30,58%).

Secondo altre due fonti vicine alla vicenda, Mediobanca potrebbe cedere la sua partecipazione entro il 28 settembre, scadenza oltre la quale si chiude la finestra per l‘uscita da Telco. Se non trovasse un acquirente, uscirà dalla holding e venderà sul mercato.

Più attendista la posizione di Generali e Intesa, disposte a rimanere nella holding anche dopo la scadenza di fine mese, ma aperte a tutte le possibilità per valorizzare la loro partecipazione.

“Intesa ha una posizione più attendista ed è disponibile a rimanere nel patto anche oltre settembre”, dice una terza fonte. “Ma è aperta a tutte le possibilità, per valorizzare al meglio il suo investimento”.

Non è stato possibile avere un commento ufficiale dai gruppi coinvolti.

Il titolo Telecom Italia si è apprezzato di quasi un punto percentuale, dopo la notizia, e fluttua non lontano dai massimi.

Alle 16,05 vale 55,65 centesimi, in rialzo dell‘1,2%, con scambi al 165% della media giornaliera.

ANTITRUST BRASILE E DIRITTO DI PRELAZIONE

Una nuova iniziativa del presidente esecutivo Franco Bernabè, che porti un nuovo socio pronto ad acquistare una quota di controllo del gruppo telefonico, oggi potrebbe avere maggiore efficacia, rispetto ai tentativi realizzati negli ultimi mesi.

L‘uscita da Telco consentirebbe ai soci italiani di vendere la partecipazione di Telecom Italia, senza sottostare ai vincoli imposti dai patti. All‘interno di Telco devono sottostare al diritto di prelazione di Telefonica sulle loro quote.

Se i soci italiani trovassero un acquirente prima del 28 settembre, il gruppo spagnolo potrebbe esercitare il diritto di prelazione. In questo modo manterrebbe il controllo sul gruppo, ma dovrebbe pensare a un riassetto delle attività in Sudamerica per obblighi antitrust.

Nel caso fosse solo Mediobanca a uscire da Telco, Telefonica diventerebbe il socio di maggioranza assoluta della holding, ma questo elemento non sembra essere sufficiente a creare difficoltà sul fronte antitrust in Sudamerica.

“Telefonica, per ottemperare agli obblighi di Anatel, non deve incrementare la sua partecipazione indiretta in Tim Brasil”, spiega la fonte. “Se sale la sua quota relativa in Telco, ma non varia quella in Telecom Italia, le autorità sudamericane dovrebbero dare il via libera”.

(Stefano Rebaudo e Danilo Masoni)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below