27 agosto 2013 / 16:04 / 4 anni fa

Fondazione Mps, no accordo su nuovo presidente, rinvio a lunedì

ROMA (Reuters) - Non sono bastate oltre cinque ore nella terza riunione della Deputazione generale per dare alla Fondazione Mps, maggiore azionista della banca Mps, un nuovo presidente che succeda a Gabriello Mancini.

La deputazione si è dunque aggiornata a lunedì prossimo, ha riferito una fonte.

Nonostante qualche osservatore alla vigilia del terzo incontro, iniziato oggi alle 11,00, si fosse spinto a pronosticare la nomina per oggi, la riunione, secondo la fonte della Fondazione, non è riuscita sciogliere gli ultimi nodi.

Tra i molti nomi dei papabili per succedere a Gabriello Mancini, giunto a scadenza del mandato, riportati in questi giorni sulla stampa, c‘è stato anche quello di Lorenzo Bini Smaghi, fiorentino, ex membro del board della Bce, accanto a quelli di Francesco Maria Pizzetti, ex presidente dell‘authority per la privacy fino al 2012, Marco Buzzichelli, ex amministratore delegato di Siena Ambiente e Divo Gronchi, attuale amministratore delegato della Cassa di risparmio di San Miniato ed ex direttore generale di Mps, che però a luglio ha smentito di essere della partita.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below