August 20, 2013 / 7:18 AM / in 5 years

Btp in calo, spread si amplia, sfiora 250 pb su calo tasso Bund

MILANO (Reuters) - Il secondario italiano archivia in calo una seduta caratterizzata da un significativo ampliamento dello spread, arrivato a sfiorare quota 250 punti base, livello che aveva lasciato lo scorso 12 agosto per poi scendere fino a quasi 230 punti base.

Il ministro del Tesoro Fabrizio Saccomanni durante un incontro con la stampa estera quando era ancora direttore generale della Bamca d'Italia. Roma, 9 febbraio 2012. REUTERS/Alessandro Bianchi

“Il movimento è dovuto a un certo ritorno di avversione al rischio, ma soprattutto al miglioramento dei Bund che si sono accodati a Treasuries” dice un trader.

I titoli del Tesoro Usa hanno registrato un rialzo dopo i recenti ribassi che avevano portato i rendimenti sui massimi da due anni, con gli investitori che spinti da una rinnovata avversione al rischio si buttano sui titoli rifugio.

I mercati restano in attesa della pubblicazione delle minute della Fed domani. L’ipotesi che l’istituto centrale inizierà a rallentare gli acquisti di bond già dal mese prossimo aveva spinto la scorsa settimana i rendimenti tedeschi al maggior aumento settimanale da giugno.

L’imminente arrivo di aste dei paesi periferici porrà inoltre, secondo Alessandro Giansanti, strategist di Ing, un’ulteriore pressione sui mercati. Fra la fine di questa settimana e l’inizio della prossima, l’Italia si riproporrà sul primario. Martedì 27 agosto avrà infatti inizio la tornata d’aste di fine mese, con i collocamenti di titoli indicizzati e di Ctz, il giorno seguente sarà la volta del comparto a brevissimo, mentre giovedì 29 si terrà l’asta a medio-lungo, l’unica di agosto dopo la cancellazione di quella di metà mese.

La Spagna ha collocato oggi titoli a 6 e 12 mesi per un ammontare complessivo di 4,15 miliardi, con tassi comunque in calo rispetto al precedente collocamento [ID:nL6N0GL148].

Scarso infine l’impatto delle notizie politiche provenienti dal fronte greco.

“Non credo che le parola di Schaeuble sulla Grecia possano aver avuto un impatto sui mercati” dice Giansanti.

Il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble ha detto oggi che non ci sarà un’ulteriore svalutazione del debito greco, ma un nuovo programma di aiuti al paese, il terzo, sarà necessario.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below