12 agosto 2013 / 08:00 / tra 4 anni

Salini Impregilo realizzerà primo lotto autostrada Libia per 963 mln

MILANO (Reuters) - Salini Impregilo, che con il 58% guida un consorzio di imprese italiane che comprende anche Condotte, Pizzarotti e Cmc, si è aggiudicata il primo lotto della nuova autostrada costiera libica per un valore complessivo di 963 milioni di euro, che in precedenza era stato assegnato a un consorzio guidato da Saipem.

Il contratto - spiega una nota - è finanziato dal governo italiano e prevede una garanzia di buona esecuzione del 2% con anticipo contrattuale del 15% pari a 145 milioni.

La realizzazione della nuova autostrada, che attraverserà la Libia per 1.700 chilometri dal confine con la Tunisia a quello con l‘Egitto, �fa parte infatti degli accordi sottoscritti da Italia e Libia con la firma del trattato di Amicizia e Cooperazione nel 2008.

Una fonte vicina alla situazione ha detto che il contratto con Impregilo dovrebbe essere firmato nei prossimi giorni.

Il lotto di autostrada che sar�à realizzato da Salini Impregilo è lungo circa 400 chilometri e va dalla citt�à di Al Marj ad Emsaad, nei pressi di Bengasi, al confine con l‘Egitto.

Sulla notizia il titolo Impregilo ha aperto in netto rialzo e alle 14,25 guadagna il 3,19% a 3,4980 euro in un mercato in marginale ribasso mentre Saipem segna un +0,44% a 16,08 euro.

Due anni e mezzo fa era stata Saipem, in consorzio con Rizzani de Eccher, Tecnimont e Maltauro, ad aggiudicarsi la gara per questo stesso lotto con un‘offerta da 835 milioni di euro.

Anche allora Impregilo aveva partecipato alla gara ma l‘offerta era risultata inferiore a quella presentata da Saipem e a quella di un altro consorzio formato da Unieco, Cmb e Socostramo.

Il contratto di assegnazione del contratto a Saipem non era però stato ratificato formalmente a causa dello scoppio dei disordini contro il regime di Muammar Gheddafi.

“Dopo la guerra, al momento di firmare la lettera di assegnazione del contratto, Saipem ha chiesto un aumento del prezzo con cui si era aggiudicata la gara due anni prima”, ha spiegato la fonte.

A questo punto la libica Reemp, l‘organismo che gestisce progetto, “ha deciso di rinegoziare con tutte le parti e ha stabilito una nuova classifica, che ha visto vincere il consorzio guidato da Salini Impregilo”, ha detto ancora la fonte, sottolineando che non è stato fatto un nuovo bando di gara, ma ci sono state trattative private tra Reemp e i diversi partecipanti.

La costruzione del tratto di autostrada dovrà confrontarsi con una situazione di forte insicurezza e diffusa anarchia.

Uno dei più recenti attacchi armati è stato quello a fine luglio a El Hani, la joint venture tra la società di costruzioni austriaca Strabag e la Libyan Investment and Development Company.

(Elisa Anzolin)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below