7 agosto 2013 / 15:36 / tra 4 anni

Carige, titolo balza su piano Berneschi ingresso Unipol

MILANO (Reuters) - Carige rimbalza a Piazza Affari sulle ipotesi di un piano, che sembra però avere poche chance di successo, per un nuovo assetto dell‘azionariato che vedrebbe l‘ingresso di Unipol nel capitale del gruppo ligure come socio di rilievo.

Alle 16,50 circa Carige sale del 3,6% a 0,414 euro a fronte di un progresso dello 0,9% dell‘indice FTSE Mib, con scambi intensi, pari a 1,7 volte la media di una intera seduta.

“Mi sembra un piano assolutamente improbabile. Per Unipol Fonsai è già un boccone non piccolo da digerire, oltre al fatto che ha anche dei problemi a gestire la propria banca (Unipol Banca)”, dice un analista che preferisce non essere citato.

“Inoltre non sono affatto sicuro che abbiano la disponibilità economica per fare un‘operazione di questo tipo. E poi c‘è anche un tema di opportunità strategica: l‘assicurazione deve fare l‘assicurazione e non gestire banche; ci sono tante storie fallimentari in questo settore”, aggiunge.

“E’ un‘assurdità. Mi auguro che Unipol smentisca”, conclude l‘analista.

IN PIANO BERNESCHI UNIPOL AL 27% CON AUMENTO RISERVATO

Secondo quanto riferito da fonti vicine alla vicenda, che confermano le indiscrezioni stampa rilanciate oggi, il presidente Giovanni Berneschi avrebbe ideato un progetto mirato a coinvolgere Unipol in modo pesante nell‘azionariato della banca al fine di ottenere una parte della liquidità necessaria al rafforzamento del patrimonio richiesto dalla Banca d‘Italia.

“Il piano allo studio di Berneschi prevedeva che Unipol arrivasse al 27% di Carige attraverso un aumento di capitale riservato mentre la Fondazione sarebbe scesa al 35%”, dice una fonte vicina alla vicenda.

Si sarebbe trattato, spiega la fonte, di un‘iniziativa personale a cui lavorava da tempo lo storico presidente visto in uscita dal vertice della banca nella prossima assemblea che dovrà nominare il nuovo Cda e “peraltro senza l‘assenso di Unipol”.

Nelle intenzioni di Berneschi “Unipol, insieme a altri azionisti privati, avrebbero puntato al controllo della banca superando la quota della Fondazione”, sottolinea la fonte.

Non è stato possibile ottenere un commento dai diretti interessati.

L‘attuale assetto azionario vede la Fondazione Carige detenere il 47,1% del capitale, Bpce il 10% circa, mentre un gruppi di soci privati - tra cui Coop Liguria, Fondazione Cassa di Risparmio di Savona, Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara, Fondazione Banca del Monte di Lucca e lo stesso Berneschi - è titolare del 6% del capitale conferito in un patto di sindacato.

Alcuni pattisti detengono inoltre quote marginali non apportate al patto.

Coop Liguria, a sua volta, è azionista con il 6,2% circa di Finsoe, la holding di riferimento di Unipol.

FONDAZIONE VUOLE RIMANERE AZIONISTA RIFERIMENTO

Quanto al titolo, proviene da una serie di sedute negative sulla scorta dell‘incertezza provocata dalla bufera in corso ai vertici - con otto consiglieri su quindici dimessi, espressione della Fondazione Carige e del socio francese Bpce - risultato di uno scontro tra Berneschi e l‘azionista di riferimento.

Questo mentre è stato avviato un piano di rafforzamento patrimoniale da 800 milioni che il gruppo ligure intende perseguire principalmente attraverso dismissioni, prime fra tutte le due compagnie assicurative controllate, cercando di ridurre al minimo l‘eventuale aumento di capitale residuo.

Proprio sul piano di rafforzamento patrimoniale si erano incrinati i rapporti tra la Fondazione e Berneschi.

L‘ente guidato da Flavio Repetto ha spinto in favore delle cessioni di asset preoccupato per gli effetti diluitivi di un aumento di capitale consistente, mentre Berneschi sarebbe stato contrario alle dismissioni, soprattutto delle due compagnie assicurative, privilegiando la strada della ricapitalizzazione.

In questo contesto, il piano Berneschi di coinvolgere Unipol, sarebbe stata “la goccia che ha fatto traboccare il vaso”, commenta una seconda fonte.

D‘altra parte la Fondazione con un comunicato diffuso lunedì sera, al termine delle sedute straordinarie del Cda e del Consiglio di indirizzo, ha sottolineate l‘intenzione di conservare la sua posizione di azionista di riferimento della banca.

(Andrea Mandalà)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below