7 agosto 2013 / 08:29 / tra 4 anni

Cina, multa da 110 mln dlr a produttori latte polvere per politiche prezzi

SHANGHAI/PECHINO (Reuters) - La Cina ha multato sei società - tra cui Mead Johnson Nutrition, Danone e il gigante neozelandese Fonterra - per complessivi 110 milioni di dollari dopo un‘indagine sulla politica dei prezzi e le pratiche anti-competitive da parte di produttori stranieri di latte in polvere.

In un supermercato di Pechino una cliente chiede informazioni a una commessa sul latte in polvere, davanti a uno scaffale con prodotti per bambini importati. REUTERS/Kim Kyung-Hoon

Le altre tre società multate sono Abbott Laboratories, l‘olandese FrieslandCampina e Biostime International Holdings quotata alla Borsa di Hong Kong, riferisce oggi la Commissione nazionale per lo sviluppo e le riforme (Ndrc).

Le multe sono state comminate al termine di un‘indagine antitrust di quattro mesi da parte dell‘Ndrc. Analoghe indagini su 60 società farmaceutiche straniere e locali e su compagnie coinvolte nel commercio di oro sono ancora in corso.

L‘agenzia stampa ufficiale Xinhua dice, senza fornire dettagli, che le multe rappresentano un record per la Cina.

“Sono multe molto significative per la Cina, che in genere non fissa multe importanti per violazioni delle regole antitrust”, ha detto Peter Wang, esperto antitrust e partner a Shanghai dell‘ufficio legale Jones Day.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below