29 luglio 2013 / 12:20 / 4 anni fa

Tap, Letta: importante per Italia e Grecia, prezzi energia caleranno

ROMA (Reuters) - La nascita del gasdotto Tap, Trans Adriatic Pipeline, che porta il gas azero in Europa attraverso la Grecia, l‘Italia e l‘Albania, rappresenta una opportunità per ridurre i costi dell‘energia nel lungo periodo.

Tubature in un impianto per la distribuzione del gas. REUTERS/Heinz-Peter Bader

Lo ha detto il presidente del Consiglio, Enrico Letta, durante una conferenza stampa ad Atene con il primo ministro greco Antonis Samaras.

“Il risultato positivo sul Tap è un‘ottima notizia per Italia e Grecia e ha coronato un grande impegno dei nostri Paesi. E’ una notizia con scadenza lunga, con effetti per i prossimi 20 anni”, ha detto Letta in conferenza stampa.

Al consorzio Tap partecipano la svizzera Axpo [AXPOH.UL], la norvegese Statoil e la tedesca E.On. Enel ha detto di essere interessata ad entrare nel progetto.

“In prospettiva sposta il cuore degli hub energetici europei e rende la nostra area comune adriatico-jonica centro della futura politica energetica europea. In prospettiva i prezzi dell‘energia saranno più bassi”, ha aggiunto il premier precisando che le “strategie energetiche oggi sono quelle attraverso le quali passa il braccio di potere del mondo”.

Letta ha annunciato che si recherà a Baku, capitale dell‘Azerbaijan l‘11 agosto “per valutare concretamente le ricadute” del gasdotto.

Il primo gas azero arriverà in Italia nel 2019.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below