24 luglio 2013 / 07:29 / 4 anni fa

Borsa Milano chiude forte, bene le banche, realizzi su energia

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude in deciso rialzo la seduta odierna, alimentata dai segnali macro incoraggianti giunti oggi dall‘Europa e dal calo dello spread. Oggi la Borsa di Milano è fra le migliori a livello europeo dopo Madrid.

Traders a lavoro. REUTERS/Brendan McDermid

La stima flash sull‘indice Pmi di luglio della zona euro ha mostrato un inatteso ritorno all‘espansione evidenziando il primo aumento della produzione da ben oltre un anno da parte delle imprese del settore, manifattura in testa, con un importante spinta della locomotiva Germania.

L‘indice FTSE Mib sale dell‘1,26% e l‘AllShare dell‘1,21%. Il paniere paneuropeo Ftseurofirst 300 è in rialzo dello 0,56%.

I volumi sempre contenuti pari a circa 1,7 miliardi nel finale.

* La discesa dello spread ai minimi da due settimane sostiene i titoli bancari con i big INTESA SANPAOLO e UNICREDIT in rialzo rispettivamente dell‘1,59% e del 3,05%. Acquisti più consistenti sulle popolari BPER (+3,49%), BPM (+2,64%) e UBI (+3,93%)

Sulla popolare milanese i riflettori sono puntati sull‘esito dell‘ispezione della Banca d‘Italia che domani sarà presentata ai vertici di Piazza Meda in un mercato attento a valutare le eventuali ripercussioni sugli assetti di governance dell‘istituto.

Ubi prosegue il rialzo innescato ieri dalla notizia della validazione da parte della Banca d‘Italia dei modelli per la misurazione dei rischi retail con un beneficio sul Core Tier 1 che qualche analista giudica superiore alle attese.

* Tra gli assicurativi torna sugli scudi FONSAI, in rialzo del 3,85%.

Toniche TELECOM ITALIA (+1,64%), in attesa che domani il consiglio dell‘Agcom valuti la proposta di scoporo della rete presentata a maggio scorso, e FIAT (+2%).

* Tra i pochi ribassi, debolezza tra gli energetici con SAIPEM in calo dell‘1,81% e SNAM a -1,42%.

* In fondo al listino principale TOD‘S, penalizzato dal downgrade di Ubs interrompe il rally dell‘ultimo mese che ha spinto il titolo ai massimi storici e perde il 3,94%.

* Tra gli spunti fuori il paniere principale, AMPLIFON sale del 2,63% dopo i risultati del secondo trimestrei.

* LAZIO in flessione dell‘1,4% dopo che Il procuratore federale della Figc Stefano Palazzi ha chiesto oggi sei punti di penalità per la società di calcio biancazzurra nell‘ambito di una nuova inchiesta sul calcioscommesse

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below