23 luglio 2013 / 10:23 / tra 4 anni

Greggio, Brent sotto 108 dollari, guarda a dollaro e scorte

LONDRA (Reuters) - Quotazioni in caduta di circa mezza figura per i derivati sul greggio, che guardano da un lato alla performance del biglietto verde e dall‘altro alle prossime statistiche sulle riserve Usa.

La correzione dei prezzi è però contenuta dal generalizzato ritracciamento del dollaro, che tende a favorire la performance di borse e materie prime come oro e petrolio.

Contribuiscono al clima di ottimismo sulla congiuntura cinese - dunque alle prospettive sulla domanda di greggio - le notizie stampa secondo cui Pechino starebbe mettendo a punto un potenziamento della rete ferroviaria per far fronte ai ritardi nelle consegne di acciaio, cemento e altro materiale da costruzione e l‘esecutivo non consentirà alla crescita dell‘economia di rallentare al di sotto del 7%.

Intorno alle 11,45 il futures Brent a settembre cede 23 centesimi a 107,92 dollari il barile, mentre quello Nymex ad agosto lima 59 cent a 106,35 dollari.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below