23 luglio 2013 / 06:44 / 4 anni fa

Borse Europa, indici ben intonati con tlc, bene anche minerari

La borsa di Francoforte. REUTERS/Remote/Stringer

PARIGI (Reuters) - Partenza in denaro per gli indici delle borse europee, trascinati al nuovo massimo delle ultime sette settimane grazie alla brillante performance del comparto tlc.

In testa ai listini con un progresso di oltre 12% l‘olandese Kpn dopo la vendita della controllata tedesca E-Plus.

Poco prima della 10 l‘indice FTSEurofirst 300 index avanza 0,3%, mentre sui singoli mercati Londra fa +0,3%, Parigi +0,2% e Francoforte +0,1%.

“La notizia di Kpn fa bene all‘intero settore delle telecomunicazioni, aprendo la prospettiva a nuove fusioni e incorporazioni” spiega David Thebault di Global Equities.

“Anche dal punto di vista dei risultati societari si sta procedendo in maniera discreta, per quanto il grosso delle trimestrali resti ancora da pubblicare. Entro la fine della settimana ci faremo un‘idea migliore del quadro generale” aggiunge.

Alla buona performance del mercato contribuisce anche il comparto dei minerari, sostenuto dalle notizie dei media cinesi secondo cui Pechino intende potenziare la rete ferroviaria per colmare i ritardi nelle forniture di materie prime e non permetterà al tasso di crescita di calare sotto 7%.

I titoli in evidenza:

* Balzo superiore a 6% per Kpn. L‘operatore olandese delle telecomunicazioni cederà la controllata tedesca E-Plus alla concorrente Telefonica Deutschland in cambio di 5 miliardi di euro in contante e una quota di 17,6% nella nuova società.

* Avanza poco meno di 4% Vivendi. La società è in trattative esclusive per la cessione della propria partecipazione di maggioranza in Maroc Telecom IAM.CS al gruppo Etisalat, con sede ad Abu Dhabi, per 4,2 miliardi cash.

* Positiva a +2,5% Swatch. Il primo produttore mondiale di orologi prevede un secondo semestre positivo dopo un aumento dell‘utile netto superiore alle attese nei primi sei mesi dell‘esercizio 2013.

* Guadagna circa 1% Telenor. Il gruppo norvegese delle tlc ha annunciato un utile migliore del consensus nel secondo trimestre e varato un nuovo programma di buyback mirato a premiare gli investitori di uno dei pochi operatori tlc europei in fase di espansione.

* Cede oltre 12% la svizzera Sulzer, che starebbe valutando la cessione della divisione Metco, attiva soprattutto nei settori automotive e aviazione, per concentrarsi nell‘area petrolio e gas, elettricità e acqua.

* Arretra 0,5% la tedesca Sap. Secondo il quotidiano finanziario ‘Handelsblatt’ l‘uscita di scena del co-CEO Jim Hagemann Snabe è l‘esito di una disputa interna alla struttura societaria a due teste.

* In caduta verticale a -5,5% StMicroelectronics dopo la diffusione del secondo trimestre, che evidenzia una perdita più che raddoppiata rispetto allo stesso periodo del 2012 a riflesso dell‘indebolimento del mercato degli smartphone e delle incerte prospettive economiche sul fronte interno. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below