19 luglio 2013 / 07:24 / 4 anni fa

Borsa Milano chiude positiva, bene Atlantia, tensione su Enel, Finmeccanica

MILANO (Reuters) - A Piazza Affari seduta tutto sommato positiva, con volumi sottili tipici da venerdì estivo. Spunti sulle banche e su Atlantia. Piatti gli altri mercati europei.

Milano, la sede di Borsa Italia in una foto del marzo scorso. REUTERS/Alessandro Garofalo

“Sulla seduta odierna c‘è poco da raccontare, soprattutto sul fronte degli scambi”, osserva un broker.

L‘indice FTSE Mib sale dello 0,44%, così come l‘Allshare. Volumi poco sotto 1,6 miliardi di euro.

* Bene le banche guidate da POP MILANO, in progresso del 2,07% con scambi sopra la media. L‘istituto è sostenuto dalla promozione a “buy” da parte di Goldman Sachs, oltre che dall‘attesa per la relazione di Bankitalia post-ispezione che potrebbe far tornare d‘attualità la trasformazione in Spa e che, secondo indiscrezioni stampa odierne, dovrebbe essere presentata ai vertici dell‘istituto giovedì prossimo.

* Nel settore avanzano con decisione anche le due big INTESA SANPAOLO (+2,05%) e UNICREDIT (+2,23%), mentre a livello europeo il comparto è poco mosso.

* In controtendenza MONTE PASCHI, declassata a “sell” da Goldman, che cede l‘1,45%.

* Riflettori del mercato anche sulle società quotate a partecipazione pubblica come ENI (+0,18%), ENEL (-0,75%) e FINMECCANICA (-1,64%). L‘ufficio stampa del Tesoro, in un comunicato emesso poco fa, commentando un‘intervista che il ministro Fabrizio Saccomanni ha rilasciato a Bloomberg tv, ha precisato che il ministro “non ha formulato specifiche ipotesi di vendita su società partecipate dal Tesoro”.

In un precedente comunicato in giornata il Tesoro aveva detto che l‘obiettivo resta la valorizzazione delle partecipazioni azionarie dello Stato, aggiungendo che l‘ipotesi di cessione andrebbe valutata con molta cautela. Il ministero dell‘Economia potrebbe utilizzare le sue partecipazioni azionarie in società quotate come collaterale per operazioni finanziarie. Con riferimento all‘intervista di Saccomanni una nota di Equita sottolinea che “si potrebbe creare pressione sui titoli, mentre l‘upside speculativo derivante dalla discesa sotto il 30% del governo rimarrebbe limitato dalla presenza della Golden Share”.

* Sugli scudi ATLANTIA che balza del 2,8% grazie all‘annuncio ieri dell‘Ad Castellucci di una contrazione del traffico sulle austostrade nel primo semstre del 2,9% rispetto a stime di alcuni analisti intorno al 5%.

* Fuori dal paniere principale RCS mette a segno un progresso del 6,75% spinta dalle speculazioni legate all‘ingresso di Urbano Cairo nel capitale della società con una quota del 2,8%.

* Sale dell‘1,4% CUCINELLI, che ieri a borsa chiusa ha annunciato una crescita dei ricavi del primo semestre pari al 16,5% con previsioni per l‘intero anno di un aumento a due cifre sia in termini di fatturato che di utili. Deutsche Bank ha alzato il target price sul titolo.

* Strappa RISANAMENTO (+9,5%). Bene anche YOOX, che balza del 3,65% dopo la revisione al rialzo del prezzo obiettivo sempre da parte di Deutsche Bank.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below