18 luglio 2013 / 13:44 / 4 anni fa

Dexia, salvataggio costato a Francia 6,6 mld, conto potrebbe salire

La sede di Dexia a La Defense, vicino a Parigi. REUTERS/John Schults

PARIGI (Reuters) - Il salvataggio della banca franco-belga Dexia è già costato alla Francia circa 6,6 miliardi di euro, ma il conto potrebbe crescere ancora.

E’ quanto ha spiegato la Corte dei conti francesi in un rapporto pubblicato oggi.

La Francia e il Belgio hanno salvato Dexia perchè temevano che il collasso del‘istituto avrebbe potuto causare un effetto Lehman in Europa.

“Il salvataggio di Dexia è costato finora 6,6 miliardi alle sole istituzioni pubbliche francesi e i rischi per le finanze pubbliche restano alti e prolungati”, ha spiegato il presidente della Corte dei Conti Didier Migaud durante una conferenza stampa.

La Corte non traduce in numeri il rischio per il futuro, che deriva soprattutto dall‘eventuale differenza che si potrebbe evidenziare tra lo scenario macroeconomico prospettato al momento del salvataggio e quello reale.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below