18 luglio 2013 / 12:29 / tra 4 anni

Mps, assemblea cancella tetto 4% per attrarre investitori

SIENA (Reuters) - L‘assemblea di Mps ha approvato oggi l‘abolizione del tetto del 4% al possesso di azioni ordinarie dei soci diversi dalla Fondazione nel tentativo di attrarre nuovi investitori e ripagare i Monti-bond.

L'ingresso del Monte dei Paschi a Siena. REUTERS/Stefano Rellandini

La banca ha previsto per il prossimo anno un aumento di capitale da 1 miliardo finalizzato al rimborso dei 4,1 miliardi di prestito sottoscritto dal Tesoro per garantire il rafforzamento patrimoniale chiesto dall‘Autorità bancaria europea (Eba).

Il voto sul superamento del tetto ha avuto il via libera dopo che la Fondazione, primo azionista con il 33,5%, ha espresso parere favorevole alla modifica dello Statuto su questo punto.

Il presidente Alessandro Profumo, messo al vertice dell‘istituto un anno fa a seguito dello scandalo derivati che ha investito il precedente management, ha spiegato che l‘operazione si è resa necessaria per avere il via libera della Commissione europea e assicurare il successo dell‘aumento di capitale. Profumo ha capito che solo un rafforzamento patrimoniale consentirà di evitare la nazionalizzazione, pur consapevole che l‘impresa di trovare nuove investitori per un istituto che negli ultimi due anni ha perso 8 miliardi è impresa ardua.

“Non ci sono azionisti all‘orizzonte purtroppo e non sarà facile trovarne. L‘Italia in questo momento non è il Paese più attrattivo in cui investire”, ha detto Profumo durante l‘assemblea aggiungendo che “se non avessimo la capacità di rimborsare i Monti bond allora la banca verrebbe nazionalizzata”.

L‘assemblea ha anche votato l‘estromissione dell‘avvocato Michele Briamonte dal consiglio di amministrazione. Briamonte era stato sospeso a maggio per due mesi dalla carica di consigliere della banca.

Il 22 maggio gli era stata notificata un‘ordinanza del gip del tribunale di Siena con cui era stato interdetto dall‘ufficio direttivo del cda dell‘istituto.

Da parte dei piccoli azionisti c‘è preoccupazione: “Ai correnti valori di mercato con 1 miliardo si può rilevare il 40% della banca”, ha detto a Reuters Romolo Semplici, a capo di un gruppo di piccoli azionisti.

“Ci sentiamo come se il management stesse fornendo a potenziali investitori la possibilità di puntarci una pistola alla tempia e fare ciò che vogliono, licenziare le persone e spostare la banca di Siena”, ha aggiunto.

Un altro ha urlato a Profumo: “Stai svendendo la banca, e per un pugno di noccioline”.

(Silvia Aloisi)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below