12 luglio 2013 / 11:40 / tra 4 anni

Spagna, bozze: su consumatori e utility oneri riforma settore energia

MADRID (Reuters) - Sulle utility e sui consumatori spagnoli graverà la gran parte dell‘onere di colmare il crescente deficit energetico che si è creato in anni di prezzi energetici e costi male regolamentati, mentre il contibuto statale sarà destinato a ridursi, secondo due bozze di legge visionate da Reuters sulla tanto attesa riforma del settore energetico spagnolo.

Sussidi a favore della generazione di elettricità solare ed eolica verranno eliminati e sostituiti da un nuovo regime definito di “redditività sostenibile” che si baserà sul prezzo del titolo di Stato spagnolo decennale più 300 punti base.

Le commissioni delle società di distribuzione e trasporto di elettricità verranno riviste al ribasso, mentre l‘accesso alle agevolazioni energetiche verrà ristretto destinandole soltanto alle “persone vulnerabili”, secondo quanto scritto nei documenti.

Lo Stato vedrà ridursi il proprio contributo al deficit di tarrife e non coprirà oltre il 50% del costo di fornitura di elettricità alle isole più lontane, rispetto al 100% previsto dall‘attuale legislazione.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below