11 luglio 2013 / 14:28 / tra 4 anni

Gasdotto Tap, Conti: Enel tratta forniture, presto per parlare di quota

ROMA (Reuters) - L‘Enel sta ancora trattando le forniture del gas azero e quindi non si può dire nulla circa un eventuale ingresso del gruppo italiano nell‘azionariato del gasdotto Tap.

Lo ha detto l‘Ad di Enel, Fulvio Conti, parlando con i giornalisti a margine di una iniziativa.

“Abbiamo ancora una trattativa commerciale in corso con i fornitori di gas. Prima di poter dire qualcosa dobbiamo vedere come va a finire”, ha risposto il manager ai giornalisti che gli chiedevano se, oltre alle forniture di gas, Enel fosse interessata anche a un ingresso nel capitale di Tap.

Il gasdotto Tap porterà il gas azero attraverso il Mar Caspio in Europa, con sbocco finale in Puglia.

Il progetto prevede di rifornire fino a 10 miliardi di metri cubi di gas l‘anno l‘Europa a partire dal 2019.

Il consorzio che gestirà il gasdotto vede una partecipazione della compagnia energetica di stato azera Socar e della britannica Bp con il 20% ciascuno, mentre la francese Total ha il 10%.

Il progetto prevede di fornire fino a 10 miliardi di metri cubi di gas l‘anno l‘Europa a partire dal 2019.

(Alberto Sisto)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below