8 luglio 2013 / 07:34 / 4 anni fa

Borsa Milano chiude in netto rialzo, forti società asset managament

MILANO (Reuters) - Chiusura in netto rialzo a Piazza Affari, corroborata anche dall‘avvio forte di Wall Street.

Milano, un passante legge l'andamento dei titoli azionari sul tabellone elettronico di una banca, lo scorso 13 giugno. REUTERS/Alessandro Garofalo

“Le parole di Draghi la scorsa settimana hanno dato il via a una serie di acquisti che prosegue anche oggi”, osserva un trader.

L‘indice si è mosso in sintonia con le altre borse europee, che rimbalzano spinte dal maggior ottimismo sul via libera alla nuova tranche di aiuti alla Grecia e dal miglioramento della situazione politica in Portogallo.

L‘indice FTSE Mib avanza dell‘1,71%, l‘Allshare dell‘1,28%. Volumi per un controvalore di 1,3 miliardi di euro circa. L‘indice europeo FTSEurofirst sale dell‘1,35%.

* In gran spolvero le banche e in particolare le società di asset management, come MEDIOLANUM che sale del 3,32% sull‘attesa, confermata da una nota della banca, che la raccolta netta nel primo semestre ha superato l‘intero ammontare del 2012, collocandosi a quota 2,578 miliardi. In rialzo anche Azimut (+3,9%) che in nei primi sei mesi ha già raggiunto il target dell‘anno. Banca Generali ha invece già festeggiato il buon risultato di giugno e limita il rialzo +1,59%. “I numeri legati alla raccolta da parte di queste società stanno premiando l‘intero settore”, spiega un broker.

* Bene anche le altre banche con MPS che registra il miglior rialzo (+6,39%), Unicredit sale del 2,2%.

* SAIPEM sale di 1,28%, aiutata dalla promozione di Societè Generale, che ha migliorato il rating a “hold” da “sell”. [ID:nL6N0FE1ED]. Denaro diffuso sugli altri titoli del settore energetico.

* STM chuide in crescita dell‘1,38% nonostante il taglio di rating da parte di Ficht. [ID:nL6N0FE1NH]

* Tonica FIAT che chiude in rialzo del 2,88%, in sintonia con il settore a livello europeo (+1,68%). Il gruppo ha comunicato a Veba la volontà di esercitare la sua opzione di acquistare una terza tranche della partecipazione detenuta dal fondo in Chrysler, pari a circa il 3,3% del capitale.

* Tra i titoli a minore capitalizzazione, PIERREL guadagna circa il 26%. La società ha annunciato di aver sottoscritto, tramite la propria controllata Pierrel Pharma, un accordo di distribuzione in Usa e Canada con Henry Schein.

* BONIFICHE FERRARESI sale del 4,5% mentre procede il processo per la dismissione della quota di Bankitalia, con il termine per la presentazione delle manifestazioni d‘interesse fissato per prossimo 2 agosto.

* RCS registra un aumento del 6% circa dopo che venerdì scorso si è chiusa la prima parte dell‘aumento di capitale con adesioni all‘85%.

* Fra i peggiori POP ETRURIA che cede il 7,7% in vista dell‘asta per i diritti inoptati relativi all‘aumento di capitale dal 10 al 16 luglio.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below