July 1, 2013 / 6:29 AM / 5 years ago

Cina, deboli Pmi manifattura giugno aumentano timori crescita

Un operaio a lavor in un'industria cinese. REUTERS/Stringer

PECHINO (Reuters) - Manifattura cinese in frenata nel mese di giugno, in quello che appare un nuovo segnale di rallentamento della seconda economia mondiale, alle prese con i timori di una stretta del credito.

E’ quanto mettono in evidenza due indagini separate sull’andamento dell’attività nel mese che si è appena chiuso.

Secondo i dati ufficiali, l’indice Pmi, elaborato sulla base di un’indagine tra i direttori acquisti di categoria, si è portato a 50,1 da 50,8, risultando di un soffio più alto della soglia dei 50 punti che separa la contrazione dalla crescita.

Ancora meno confortante l’esito del sondaggio gemello a cura di Hsbc, il cui indice è scivolato a 48,2, minimo da 9 mesi, da 49,2 di maggio.

A parere degli economisti, i numeri dei Pmi rinforzano i timori che il raffreddamento della crescita economica cinese possa ampliarsi nel secondo trimestre, anche perchè Pechino appare estremamente riluttante nell’intraprendere azioni di stimolo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below