20 giugno 2013 / 10:19 / 4 anni fa

Unione bancaria, Letta: preoccupati per rischio non rispetto scadenze

ROMA (Reuters) - L‘Italia è preoccupata che i tempi previsti per l‘adozione a tappe dell‘Unione bancaria, a partire da quella di fine 2013 per la risoluzione delle crisi bancarie, non siano rispettati se il tema non sarà in agenda al prossimo Consiglio europeo.

Unione bancaria, Letta: preoccupati per rischio non rispetto scadenze. REUTERS/Kai Pfaffenbach

Lo ha detto il presidente del Consiglio Enrico Letta intervenendo alla stampa estera a Roma.

“Al prossimo Consiglio europeo vogliamo parlare del terzo capitolo dell‘Unione bancaria, quello della risoluzione delle crisi bancarie”, ha detto Letta, che in precedenza aveva spiegato che l‘Italia vuole essere “il Paese più europeista d‘Europa”.

“L‘Italia chiederà il rispetto dei tempi dell‘Unione bancaria”, ha aggiunto il premier ricordando, appunto, il cronoprogramma previsto e i ritardi già emersi sulla supervisione unica, “per il ritardo del Bundesrat tedesco”.

“La cosa chiave è la terza, quella della risoluzione delle crisi bancarie. Se non ne parliamo al prossimo Consiglio ho l‘impressione che la scadenza del 2013 non verrà rispettata”.

(Giselda Vagnoni)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below