20 giugno 2013 / 07:04 / tra 4 anni

Borsa Tokyo chiude in ribasso su parole Bernanke, Pmi manifattura Cina

TOKYO (Reuters) - La borsa di Tokyo chiude in deciso calo, risentendo di un dato sull‘attività industriale in Cina che ha deluso le attese.

La conferma, giunta nella serata di ieri, che Federal Reserve potrebbe rallentare il programma di acquisto di bond nel corso dell‘anno è determinante nel deprimere i mercati.

L‘indice Nikkei ha archiviato la seduta con un ribasso dell‘1,74%, a 13.014,58 punti. Il più ampio paniere Topix è sceso dell‘1,33%, a 1.091,81 punti.

Il numero uno della banca centrale Usa, Ben Bernanke, ha detto che l‘economia sta crescendo a un ritmo sufficiente da consentre alla Fed di porre un freno agli acquisti obbligazionari.

Per quanto riguarda la Cina, secondo la stima flash di giugno l‘indice flash Pmi sull‘attività manifatturiera è scivolato ai minimi da nove mesi. Ne risentono i titoli delle società maggiormente esposti a Pechino, come Fanu Corp (-3,2%) e Komatsu (-3,78%).

Tra gli altri titoli in evidenza, GS Yuasa Corp in volo (+5,9%): il gruppo tedesco Robert Bosch ha annunciato che svilupperà con la società nipponica la nuova generazione di batterie al litio. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below