19 giugno 2013 / 13:38 / tra 4 anni

Italia, Pil procapite 2012 9% più basso rispetto a media zona euro

MILANO (Reuters) - L‘anno scorso in Italia il Pil procapite, indicatore del livello di benessere di un Paese espresso in termini di potere d‘acquisto omogenei, è risultato di circa il 9% più basso rispetto alla media della zona euro. Lo dicono i dati pubblicati oggi da Eurostat.

Una donna fa la spesa in un mercato a Roma. REUTERS/Tony Gentile

Fatto 100 il Pil procapite dei 27 Paesi dell‘Unione europea, quello italiano nel 2012 è risultato pari a 98, in calo rispetto a 100 punti nel 2011 e contro una media della zona euro pari 108.

Il Pil procapite tedesco è rimasto stabile a 121, quello francese è passato a 108 da 109, quello spagnolo a 97 da 98.

Dal 2007 a oggi il divario tra il Pil procapite italiano e la media della zona euro è raddoppiato, portandosi al 9,2% dal 4,5%.

All‘interno dell‘Unione europea, il valore del prodotto interno lordo procapite varia dal picco di 271 del Lussemburgo al minimo di 47 della Bulgaria.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below