19 giugno 2013 / 10:55 / tra 4 anni

Svizzera, voto Camera bassa decisivo per accordo fiscale con Usa

ZURIGO (Reuters) - La Camera alta svizzera ha dato il suo via libera a un accordo finalizzato alla chiusura di una lunga controversia tra le banche elvetiche e le autorità americane, che ha al centro i patrimoni offshore ospitati dagli istituti svizzeri.

Decisivo per l‘approvazione della legge sarà però il voto della Camera bassa, che in precedenza ha espresso parere negativo.

I deputati sono profondamente divisi sul provvedimento che punta ad esentare gli istituti di credito dall‘obbligo del segreto bancario, permettendo loro di fornire informazioni riguardo gli attivi statunitensi agli inquirenti Usa.

Il governo svizzero ha fatto sapere che, se la legge dovesse naufragare, le banche probabilmente dovrebbero fronteggiare accuse penali da parte dei giustizia americana.

Al momento però appare sempre più improbabile che la bozza di legge venga esaminata prima della fine della sessione estiva dei lavori parlamentari, fissata per venerdì 21. Il dibattito alla Camera bassa riprenderà nel pomeriggio di oggi.

I membri del governo e i deputati sono già impegnati a mitigare le possibili ripercussioni sulle banche di una mancata approvazione.

La Camera alta ha emesso un nota ufficiale in cui riconosce l‘urgenza della situazione e si dichiara a favorevole al principio che le banche facciano ammenda di eventuali illeciti, una mossa che nelle speranze punta a placare le autorità americane.

Se la legge dovesse naufragare in Parlamento, il governo svizzero potrebbe affrontare la questione approvando lo scambio di informazioni tramite un ordine esecutivo, anche se aggirare la contrarietà del Parlamento è considerato un rischio.

Sono una dozzina le banche svizzere che le autorità americane ha messo sotto inchiesta. Tra queste Credit Suisse, Julius Baer e il braccio elvetico della britannica Hsbc.

La banca Wegelin, finita sotto accusa all‘inizio di quest‘anno, è stata costretta a pagare una multa da 58 milioni di dollari e a chiudere i battenti dopo essersi dichiarata colpevole di aver aiutato cittadini americani ad evadere le tasse attraverso conti segreti.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below