18 giugno 2013 / 07:20 / tra 4 anni

Bce, Draghi: basso livello tassi non mina garanzia stabilità prezzi

Il numero uno della Bce Mario Draghi. REUTERS/Ralph Orlowski

GERUSALEMME (Reuters) - Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, ha detto di non credere che il basso livello dei tassi di interesse rappresenti una minaccia per il potenziale della Bce a garantire la stabilità dei prezzi.

I più recenti segnali di stabilizzazione dell‘economia, spiega, rendono l‘arma dei tassi uno strumento più efficace.

“Non credo che il basso livello dei tassi di interesse minacci il potenziale della Bce a garanzia della stabilità dei prezzi”, ha detto a una conferenza di commiato per il governatore della Banca di Israele, Stanley Fischer, a Gerusalemme.

Draghi ha aggiunto che ci sono diverse misure che la Bce potrebbe usare e se necessario utilizzerà, ribadendo che l‘Eurotower è “pronta ad agire”.

Alcune misure potrebbero avere conseguenze indesiderate, ma ciò non significa che non dovrebbero essere utilizzate.

“La politica monetaria è di nuovo in grado di determinare il corso dell‘andamento dei tassi, capacità andata perduta per ampi settori della zona euro nella metà del 2012. Questo è uno sviluppo positivo importante”, ha sottolineato Draghi nel testo del discorso.

“Ci sono altre numerose misure - la politica dei tassi di interesse standard e misure non-standard - che possiamo implementare e che implementeremo se le circostanze lo richiederanno”.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below