6 giugno 2013 / 15:53 / tra 5 anni

Btp chiudono in marcato calo, spread a max aprile in area 290 pb

MILANO (Reuters) - I Btp archiviano con un significativo calo una seduta caratterizzata dalla reazione dei mercati alle parole di Mario Draghi in conferenza stampa.

Banconote da 500 euro. REUTERS/Lee Jae-Won

Lo spread Btp-Bund si è allargato fino a sfiorare quota 290 punti base, portandosi ai massimi dallo scorso aprile, dopo le dichiarazioni del presidente della Bce che hanno fatto seguito alla consueta riunione mensile. Come atteso dai mercati, l‘istituto centrale ha lasciato i tassi invariati al minimo storico dello 0,50%, livello raggiunto il mese scorso con l‘allentamento di un quarto di punto.

“La vaghezza con cui Draghi si è espresso su eventuali misure di stimolo è stata letta dal mercato in chiave negativa”, dice un trader italiano del secondario. “Il Bund ha reagito negativamente a ipotetiche buone prospettiva di crescita e parallelamente le periferie hanno risentito del mancato impegno sul fronte di nuovi stimoli”.

Il differenziale fra i tassi dei decennali di riferimento italiano e tedesco si è spinto fino a quota 289,1, ai massimi dallo scorso 26 aprile.

Secondo i trader, Draghi si è adesso unito ai toni restrittivi già riscontrabili nelle dichiarazioni del presidente della Fed Ben Bernanke da un paio di settimane.

Il rendimento del decennale di riferimento italiano è salito fino a 4,525% dalla chiusura di ieri a 4,153%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below