4 giugno 2013 / 16:53 / 4 anni fa

Ilva, Federacciai critica decreto governo: "inaccettabile"

ROMA (Reuters) - Per la federazione dei siderurgici italiani la decisione del governo di commissariare per decreto l‘Ilva è “francamente inaccettabile”, e crea un precedente “pericolosissimo” per tutte le imprese medie e grandi.

“Ognuna di queste fabbriche da oggi rischia di essere commissariata non per decisione di un giudice, ma soltanto per contestazioni di violazione di norme ambientali effettuata da un pm ‘inaudita altera parte’”, scrive in una nota Antonio Gozzi, presidente di Federacciai.

“Le previsioni contenute nella legge 231, in particolare relative all‘Aia (autorizzazione integrata ambientale) e alla gestione della stessa da parte del Ministero, vengono abrogate, rimettendo di fatto nuovamente nelle mani dei pm le decisioni relative a far funzionare o meno una fabbrica industriale”, ha detto ancora Gozzi.

Secondo gli industriali dell‘acciaio, il decreto rappresenta una “palese violazione dei diritti della libera impresa”, e il governo deve affrontare invece “la questione con il necessario e doveroso equilibrio istituzionale”.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below