4 giugno 2013 / 07:35 / 5 anni fa

Btp in rialzo su attenuazioni timori Fed, speranze flussi Giappone

MILANO (Reuters) - Mattinata positiva per il mercato obbligazionario italiano, sostenuto - insieme all‘intero comparto dei periferici europei - dal rinnovato clima di appetito per il rischio innescato dall‘allentamento dei timori di una riduzione del programma di stimolo monetario da parte della Federal Reserve e dalle speranze dell‘arrivo di flussi di investimento dal Giappone.

Operatori a lavoro. REUTERS/Brendan McDermid

“C‘è un buon rimbalzo, l‘area del decennale è quella che ne sta beneficiando di più. Sicuramente i dati non esaltanti arrivati ieri pomeriggio dall‘America hanno ridato un po’ di fiato, visto che non collimano con un disimpengo della Fed a breve”, dice un dealer di uno dei principali istituti di credito italiani.

Intorno alle 12,00 il rendimento del decennale italiano scende a 4,101% da 4,157% della chiusura, mentre lo spread con l‘analoga scadenza del Bund si stringe a 259 punti base dai 268 punti del finale di seduta di ieri.

Ad attenuare i timori di una decelerazione del programma di ‘quantitative easing’ a breve da parte dell‘istituto centrale americano - prospettiva che nelle ultime sedute aveva invertito il trend di discesa dei rendimenti dei periferici, avviatosi dieci mesi fa - i numeri peggiori delle attese sull‘andamento del settore manifatturiero americano nel mese di maggio.

“E’ un mercato in cerca di una direzione. Io mi aspetto che continui a muoversi in range da qui a giovedì, quando si riunirà il consiglio della Banca centrale europea”, prosegue l‘operatore, che individua l‘intervello di oscillazione per i future Btp tra 113,75 - minimo di ieri -e 115,50.

Ulteriore supporto all‘obbligazionario italiano è arrivato dalla notizia secondo cui il governo giapponese avrebbe intenzione di promuovere l‘incremento della quota di asset esteri nel portafoglio del fondo pensione nazionale, che gestisce un patrimonio di 2.000 miliardi di dollari, quale parte del piano di stimolo economico promosso dal primo ministro Shinzo Abe.

“Si tratta per ora solo di speculazioni. Vanno avanti da quando è stato annunciato il maxi piano di stimolo monetario della Banca centrale giapponese, che ha generato enormi aspettative. Per il momento però grossi flussi dall‘Asia non si sono visti”, commenta un secondo dealer da Milano.

Resta per ora sullo sfondo la difficile situazione dell‘economia italiana, alle prese con la recessione più prolungata dal secondo Dopoguerra, mentre il dibattito politico si concentra sulle riforme istituzionali e sulle modalità di elezione del capo dello Stato.

“La situazione economica e politica italiane sono quelle che sono. Ma per ora tutto è stato messo nel frigorifero. L‘attenzione è tutta sulla mosse delle banche centrali”, spiega il dealer milanese.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below