4 giugno 2013 / 07:30 / 5 anni fa

Borsa Milano chiude in lieve rialzo con mercati incerti, balza Bpm

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude in terreno positivo una seduta altalenante e che conferma la fase di incertezza di un mercato incapace di corregere ma al tempo stesso senza la forza necessaria per riprendere il trend rialzista.

Un trader a lavoro. REUTERS/Brendan McDermid

In attesa di nuovi spunti direzionali gli investitori si concentrano intanto su pochi temi selettivi: in rosso il comparto industriale anche per effetto di prese di profitto, mentre chi scommette sui rialzi aumenta la propria presa sui finanziari.

“E’ un mercato difficile e non esaltante. C‘è confusione su quale settore puntare e su dove prendere i profitti”, dice un‘operatrice sottolineando gli scarsi volumi.

L‘indice FTSE Mib termina a +0,45% e l‘AllShare dello 0,46%. Volumi pari in controvalore a 1,75 miliardi di euro.

Il benchmark europeo FTSEurofirst 300 guadagna lo 0,28%.

* Fra le blue chip svetta STM che balza del 4,5% sulla scia delle prospettive sugli ordini 2013 fornite dal numero uno Carlo Bozotti in una intervista a ‘Le Figaro’.

* POP MILANO svetta sul listino principale con +4,68% su un ritorno delle speculazioni attorno all‘eventuale trasformazione in Spa alimentate dalle indiscrezioni stampa su pressioni di Bankitalia per un cambiamento della governance.

Tra gli altri bancari, positivi in tutta Europa (lo stoxx europeo sale dell‘1% circa), bene UBI, MPS, (entrambe a +2,4%), POP EMILIA (+2%) e INTESA SANPAOLO (+1,3%)

* Fra gli assicurativi GENERALI sale dell‘1,2% circa dopo l‘annuncio nella notte della cessione degli asset nella riassicurazione Usa alla francese Scor per 920 milioni di dollari.

* Ripiega FIAT che cede l‘1,6% circa. Per i trader si tratta di realizzi dopo i dati sulle immatricolazioni di nuove vetture in Italia che hanno segnato un nuovo ribasso annuo ad aprile dell‘11,7%, mentre la quota di mercato del gruppo è stabile al 30,2%.

* Prese di profitto anche per PRYSMIAN in calo del 2,4% circa.

* In ribasso ma sopra i minimi di seduta PIRELLI (-0,34%) mentre CAMFIN sale dello 0,12% in attesa dell‘accordo per il divorzio fra Marco Tronchetti Provera e la famiglia Malacalza, che aprirebbe la strada all‘Opa sulla holding.

* Fra i titoli a minore capitalizzazione INDESIT sale dell‘1,9% nel giorno in cui la società ha presentato ai sindacati il piano industriale che prevede, tra le altre cose, 1.425 esuberi secondo i sindacati.

* Strappa SOGEFI che balza di oltre l‘11% sulla scia della promozione di Equita a “buy” con un prezzo obiettivo di 3 euro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below