29 maggio 2013 / 06:35 / 5 anni fa

Borse Asia-Pacifico, indici deboli su incertezza mosse Fed, bene Seoul

MILANO (Reuters) - Le borse dell‘area Asia-Pacifico procedono complessivamente in ribasso. Prevalgono incertezza e volatilità.

Gli indicatori Usa di ieri hanno fornito segnali rassicuranti sull‘andamento dell‘economia: da un lato, questo è letto positivamente dagli investitori ma, dall‘altro, rilancia le preoccupazioni sui passi indietro che la Fed potrebbe compiere entro l‘anno a livello delle politiche monetarie accomodanti.

Attorno alle 8,20 italiane, l‘indice Msci dell‘area, che non comprende Tokyo, perde lo 0,4% circa.

* HONG KONG, dopo una prima parte di seduta positiva, ha invertito la direzione di marcia. Focus sul settore immobiliare: il quotidiano China Securities Journal ha scritto che Pechino potrebbe ampliare le nuove regole fiscali ad altre città. Debole China Overseas Land. A picco Zoomlion Heavy Industries: il gruppo che produce macchinari per le costruzioni (e che in Italia controlla Cifa) ha smentito le indiscrezioni di stampa sulla comunicazione di dati di vendita falsi. Poco sopra la parità Prada.

* SHANGHAI in moderato rialzo. Il mercato cinese fatica a trovare stabilità, sebbene il 21st Century Business Herald abbia scritto che le Ipo, sospese dalla fine dell‘anno scorso, potrebbero riprendere dalla metà di agosto.

* SINGAPORE poco sotto la parità. Vola United Fiber System: l‘investment company ha archiviato il trimestre con un utile netto di 15,6 milioni di dollari.

* Tonica TAIWAN, trascinata dai produttori di auto: l‘isola infatti, secondo le anticipazioni di un quotidiano, ha siglato una lettera d‘intenti con la Cina per sviluppare macchine elettriche ad Hangzou.

* Bene SEOUL, galvanizzata dalla decisione del governo di incrementare la quota azionaria nel portafoglio del servizio previdenziale nazionale. L‘indicazione governativa ha fatto scattare gli acquisti dei fondi pensione. Ne hanno beneficiato soprattutto le società legate alle costruzioni: Doosan Engineering & Construction è balzata del 5,42%. In evidenza anche tecnologici e case automobilistiche: Kia Motors è salita del 2,77%.

* SYDNEY piatta, con gli investitori incerti per via dei segnali controstanti provenienti dagli Usa. Al palo i finanziari, mentre salgono i minerari, in particolare Bhp Billiton e Rio Tinto. Bhp ha detto di vedere un mercato “agevolmente saturato” nel breve termine.

* A MUMBAI prevalgono le vendite. Reliance Industries arretra dopo aver registrato un rally nelle due precedenti sedute. Corre Sun Pharmaceutical Industries grazie a utili trimestrali oltre le stime.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below