May 24, 2013 / 7:23 AM / in 6 years

Borsa Milano chiude debole, giù Telecom Italia, balza Fiat

MILANO (Reuters) - Fallito il tentativo mattutino di rimbalzo dalle pesanti perdite di ieri, Piazza Affari archivia la seduta in flessione, in sintonia con le altre borse europee.

Un operatore di borsa davanti al suo desk. REUTERS/Brendan McDermid

Ieri sull’azionario del Vecchio Continente si era abbattuto il ciclone partito da Tokyo (che aveva perso il 7%), con gli investitori andati nel panico a causa della contrazione dell’attività manifatturiera in Cina. Oggi la borsa nipponica, ancora molto nervosa, ha recuperato qualche posizione ma sul resto delle piazze asiatiche ha avuto la meglio una leggera debolezza e anche Wall Street nel pomeriggio è partita in negativo.

“Seguiamo la correzione dei mercati asiatici e americani, siamo influenzati da loro, non c’è molto altro”, commenta un trader.

In Europa pesa in particolare il calo del colosso bancario britannico Hsbc su indiscrezioni stampa di uno stallo dei colloqui con le autorità Usa in un caso di riciclaggio, che affossa tutto il settore. A parte poche eccezioni cedono terreno anche i bancari italiani - condizionati tra l’altro da un nuovo allargamento dello spread tra Btp e Bund decennali arrivato oltre i 280 punti base - con un effetto di appesantimento di tutto il listino principale milanese.

L’indice FTSE MIb chiude in calo dello 0,66% dopo il -3% di ieri, l’Allshare cede lo 0,47%. I volumi nel finale si attestano intorno a 2,7 miliardi di euro.

In Europa il benchmark FTSEurofirst 300 arretra dello 0,2% circa e a Wall Street tutti e tre i principali indici sono negativi.

* In controtendenza rispetto a un comparto auto europeo debole, accelera verso fine seduta FIAT che chiude in progresso di oltre il 4% ma con volumi in media. Uno studio di IG attribuisce il movimento ai buoni dati sugli ordini di beni durevoli arrivati dagli Usa. “Il Lingotto rimane ben posizionato rispetto ai competitor europei proprio per la forte delocalizzazione geografica. L’azienda torinese sta beneficiando in questo momento proprio della forte esposizione in Usa e Brasile”.

* Sotto i massimi ma positiva GENERALI grazie alla promozione a “overweight” da “neutral” da parte di JP Morgan che ha alzato il target price a 17,4 da 14 euro.

* MEDIOBANCA si accoda al buon andamento della partecipata triestina e guadagna l’1,3%. Bene anche POP MILANO in rialzo dello 0,4% ma tra gli altri bancari prevalgono le vendite, con BANCO POPOLARE in calo del 3,3% e UBI del 2,6%. L’indice delle banche italiane, ieri in profondo rosso, cede circa un punto percentuale in linea con il settore in Europa.

* Tra i titoli positivi si segnala ENEL. I broker sottolineano le indiscrezioni stampa secondo cui il governo argentino avrebbe riconosciuto i crediti delle imprese elettriche. “La notizia è sicuramente positiva, soprattutto in considerazione del nuovo approccio da parte del governo argentino che sembra promettere nuova ed effettiva convenienza per gli investimenti effettuati nel Paese”, commenta in una nota Icbpi.

* TELECOM ITALIA in ribasso di oltre il 3%, dopo il rinvio del cda sullo scorporo della rete fissa, che aprirebbe la strada a un accordo per l’ingresso nel capitale del gruppo cinese Hutchison Whampoa. Ieri il consiglio ha deciso di spostare la decisione al 30 maggio. Secondo Banca Akros, l’operazione è complessa e sotto certi aspetti controversa, ma rimane “l’alternativa migliore, anche se non ottimale, allo scenario attuale”.

* Fuori dal paniere principale si distingue il balzo di AEDES, quasi +15% con volumi molto intensi, oltre 10 volte la media. Secondo indiscrezioni stampa gli azionisti di riferimento Amenduni sono in cerca di soci per il rilancio della società.

* Dopo uno stop di qualche seduta riprende a correre MOLMED, che archivia la giornata con un rialzo superiore al 7%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

** AZIONARIO ITALIANO ** I prezzi delle azioni trattate sul mercato telematico italiano possono essere visualizzati con un doppio click sui seguenti codici ........

Market statistics................................ 20 maggiori rialzi (in percentuale).............. 20 maggiori ribassi (in percentuale).............

Indice FTSE IT Allshare Indice FTSE Mib....... Indice FTSE Italia Star Indice FTSE Italia Mid Cap... Indice FTSE Italia Small Cap Indice FTSE Italia Micro Cap. Guida per azionario Italia....

** DERIVATI DI BORSA ** Futures su FTSE Mib.......... Mini FTSE Mib................. Guida a futures e opzioni.... Guida a opzioni..............

** BORSE EUROPEE **

Commento su titoli europei ........[.EU]

Speed guide borse europee..........

Indici pan europei ........

Dati analitici paneuropei...

Indice FTSEurofirst 300..........

Indice Stoxx.....................

Indice Eurostoxx.................

Maggiori rialzi/ribassi settori Stoxx ........

Maggiori rialzi/ribassi settori Eurostoxx.....

10 maggiori rialzi/ribassi titoli Stoxx.......

10 maggiori rialzi/ribassi titoli Euro Stoxx..

25 maggiori rialzi europei.........

25 maggiori ribassi europei........

25 titoli più attivi in valore ....

Guida a informazioni Reuters .......

Guida a azionario ..................

Chain degli indici italiani

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below