23 maggio 2013 / 06:58 / tra 4 anni

Borse Europa in calo dopo recente rally su timori taglio a stimoli Fed

LONDRA (Reuters) - Borse europee in forte calo nella prima parte di seduta, spaventate dall‘idea che la Federal Reserve possa presto ridurre il suo piano di stimoli e preoccupate per i deboli dati economici giunti dalla Cina.

Operatori di borsa a lavoro. REUTERS/Brendan McDermid

Intorno alle 10,10 il FTSEurofirst 300 cede l‘1,85% dopo aver chiuso ieri sui massimi da giugno 2008.

Oggi reagisce alle parole del presidente della Fed Ben Bernanke, che ieri sera in una sessione di domande e risposte al Congresso ha detto che la banca centrale potrebbe ridurre il programma di acquisti di bond in uno dei prossimi incontri di politica monetaria. Le minute dell‘ultimo meeting pubblicate ieri sera hanno rafforzato i timori di una decisione a breve.

Gli investitori temono che se verrà meno il supporto Usa prima che si stabilizzi la crescita in Europa, la fiducia di oggi, già fragile, verrebbe scossa e l‘economia potrebbe tornare in recessione.

“La volatilità degli indici seguita alle parole di Bernanke testimonia la delicatezza con cui la Fed deve gestire la comunicazione delle sue intenzioni”, dice Ian Williams, strategist di Peel Hunt. “Gli investitori non dovrebbero reagire troppo a ogni sfumatura dei discorsi dei membri della Fed. Le decisioni della banca centrale dipendono dai dati più che dalle dichiarazioni”, aggiunge Williams spiegando che i ribassi sono più probabilmente prese di beneficio e non una correzione.

A contribuire alle vendite c‘è anche il Pmi di Hsbc sulla manifattura in Cina, che a maggio ha registrato la prima contrazione in sette mesi.

Tra le varie piazze, Londra cede l‘1,7%, Parigi il 2,2% e Francoforte il 2,3%.

I titoli in evidenza:

* Il gruppo attivo nella distribuzione di prodotti farmaceutici Celesio cede il 3,7% dopo il taglio di Ubs a “sell” da “buy” a causa del calo dei prezzi all‘ingrosso.

* Debole anche la spagnola Caixabank, nonostante abbia annunciato la possibile vendita di circa il 10% del messicano Grupo Financiero Inbursa, che vale intorno a 1,6 miliardi di dollari, con l‘idea di dimezzare la sua partecipazione. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below