16 maggio 2013 / 07:54 / tra 5 anni

Borsa Milano chiude in lieve rialzo, migliore di Europa con Mediaset, banche

MILANO (Reuters) - Al termine di una seduta incerta Piazza Affari termina in lieve rialzo segnando la migliore performance tra le borse europee fiacche che risentono dei dati macro negativi arrrivati dal fronte Usa.

Un trader in una sala operativa. REUTERS/Brendan McDermid

A favorire la tenuta della borsa milanese sono state alcune ricoperture soprattutto nel comparto bancario, media e industriale.

“E’ stata una giornata altalenante senza nessuna direzione”, commenta un trader.

“Il mercato si è mosso solo grazie a qualche ricopertura”, aggiunge l‘operatore citando in particolare MEDIASET e FINMECCANICA.

Il FTSE Mib chiude in rialzo dello 0,29% mentre l‘AllShare guadagna lo 0,22%. Il benchmark europeo FTSEurofirst 300 cede un frazionale 0,07%. I volumi sulla borsa milanese sono stati pari a 2,94 miliardi di euro circa.

* Giornata positiva per le banche che beneficiano del buon livello dello spread in un mercato obbligazionario in generale di buon umore dopo il successo del collocamento dei nuovi titoli di stati nei paesi periferici.

Bene in particolare UNICREDIT in rialzo del 2,3% con un trader che cita la buona trimestrale annunciata al gruppo venerdì scorso e che “forse il mercato non aveva ancora recepito a pieno”. Nel settore del credito fa eccezione POP MILANO, penalizzata dal downgrade di Moody’s di tre notch a Ba3 da Baa3. Male anche POP EMILIA in calo dell‘1,5% circa

* Nel comparto industriale forte FINMECCANICA, in rialzo del 4%, mentre FIAT, dopo il balzo di ieri, chiude limitando i guadagni allo 0,37% dopo che avere aggiornato i nuovi massimoi di 5,51 euro. Sul recente strappo del titolo del Lingotto qualche analista cita le attese sui dati auto del mercato europeo che verranno resi note domani mattina e una possibile accelerazione nel percorso di integrazione con Chrysler.

* Regina del listino principale è MEDIASET che aggiunge un +6% ai guadagni di ieri dopo una trimestrale che ha sorpreso positivamente il mercato soprattutto per la forte riduzione dei costi. Per Equita l`accordo con Intesa Sanpaolo di allungamento delle scadenze del debito per 400 milioni dal 2014 al 2016/2017 è “una notizia positiva in quanto allunga la scadenza media del debito a 3,2 anni”.

* Spunti nel lusso con SALVATORE FERRAGAMO a +2,52% grazie all‘intonazione positiva del paniere che ricomprende i nomi del lusso in Europa dove il numero due mondiale Richemont balza di oltre il 7,5% festeggiando i robusti numeri di aprile. Timidamente positiva TOD‘S.

* Seduta pesante invece per GEOX (-4,9%) sulla scia dei deboli risultati trimestrali annunciati ieri sera, che secondo gli analisti dimostrano come il rilancio del gruppo sia lungo e costoso e non abbia ancora dato frutti visibili. Diversi broker hanno tagliato il giudizio sul titolo.

* Le prese di profitto penalizzano MAIRE TECNIMONT che chiude in perdita di oltre il 6%, mentre RCS termina in calo del 3,2% dopo avere aggiornato i minimi dell‘anno in vista dell‘assemblea chiamata a deliberare l‘aumento di capitale.

* Tra gli altri titoli più picoli RISANAMENTO balza di quasi il 12%. Sul settore immobiliare si è riacceso l‘interesse dopo la notizia che Hines Italia Sgr e Qatar Holding hanno stretto un‘alleanza strategica in Italia per il progetto di sviluppo immobiliare di Porta Nuova a Milano Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below