16 maggio 2013 / 06:54 / 4 anni fa

Borse Asia Pacifico deboli, qualche spunto selettivo

SYDNEY (Reuters) - Dopo un avvio positivo legato al dato del pil giapponese migliore delle attese, l‘azionario asiatico gira in territorio negativo sui timori che la recessione nella zona euro possa prolungarsi ulteriormente.

L‘indice Msci dell‘Asia-Pacifico segna un calo dello 0,13%, mentre Tokyo, non compresa nell‘indice, ha prima toccato i massimi di 5 anni e mezzo e poi ha chiuso a -0,39%.

Lima i guadagni iniziali ma resta in territorio positivo HONG KONG grazie alla buona intonazione di immobiliari, società di brokeraggio e titoli legati ai tecnologici. Prada cede lo 0,34%.

Più tonica SHANGHAI che guadagna quasi un punto percentuale.

Piatta SINGAPORE dove spicca la seconda seduta consecutiva al ribasso per la big delle commodities Noble Group dopo aver annunciato risultati trimestrai deboli.

TAIWAN ha chiuso sui massimi dal 3 agosto 2011 dopo che il partito di Governo ha proposto un allentamento del regime fiscale sui capital gain proprio per stimolare il mercato finanziario.

La domanda di investitori stranieri spinge SEUL.

SYDNEY gira in negativo sulla debolezza dei titoli minerari.

Le banche trascinano MUMBAI. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below