8 maggio 2013 / 07:34 / 5 anni fa

Borsa Milano in rialzo su temi speculativi, vola galassia Tronchetti

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia in rialzo una seduta vissuta interamente in territorio positivo.

Operatori a lavoro durante una seduta di borsa. REUTERS/Brendan McDermid

Alcuni temi speculativi hanno vivacizzato una giornata che, diversamente, sarebbe stata piuttosto scialba.

In chiusura, l‘indice FTSE Mib ha guadagnato lo 0,78%, l‘AllShare lo 0,71% e il MidCap lo 0,8%.

Volumi per un controvalore di circa 1,9 miliardi di euro.

* Occhi puntati su TELECOM ITALIA (-0,62%), debole sulle attese, confermate dalle parole di Tarak Ben Ammar, di un Cda ancora interlocutorio in tema di operazioni straordinarie e dopo i risultati di Telefonica.

* PIRELLI superstar (+7,3%), dopo aver annunciato, ieri, a borsa chiusa, risultati in calo, ma tutto sommato in linea con le attese degli analisti, e aver confermato i target 2013.

* In scia CAMFIN: +9,85%. Marco Tronchetti Provera ha dichiarato che, prima di qualsiasi riassetto nell‘azionariato, è necessario che venga risolto il contenzioso con la famiglia Malacalza.

* Nella galassia che fa riferimento a Tronchetti, rally di PRELIOS (+11,11%) nella giornata dei risultati del primo trimestre.

* Pirelli svetta in un settore dell‘automotive positivo: il paniere europeo è avanzato dello 0,77%. A Milano, bene FIAT (+2,13%), FIAT INDUSTRIAL (+0,29%) ed EXOR (+0,34%).

* FINMECCANICA (+5,12%) e ANSALDO STS (+2,81%) in evidenza sull‘appeal speculativo legato a scenari di M&A: secondo indiscrezioni di stampa, la coreana Doosan vorrebbe stringere sull‘acquisto di Ansaldo Energia, mentre Ansaldo STS resterebbe nel radar della giapponese Hitachi insieme a Breda.

* In sofferenza nelle ultime sedute, BUZZI ritrova il sorriso (+5,63%). In un report di Icbpi si legge che il primo trimestre (i risultati verranno pubblicati il prossimo 10 maggio) è andato in archiviato con un Ebitda in calo del 42%, ”soprattutto per effetto delle pessime condizioni climatiche.

* Segno più per alcuni titoli rimasti indietro nel recente movimento rialzista: STM +4,62%, ATLANTIA +3,13%, PARMALAT +2,29%, LUXOTTICA +1,85% e CAMPARI +2,34%.

* Banche al palo: il paniere ha chiuso invariato. Tonica UNICREDIT (+0,82%), in direzione opposta INTESA SANPAOLO (-0,36%).

* In ordine sparso gli altri istituti: MEDIOBANCA -0,36%, MEDIOLANUM +0,56%, POPOLARE EMILIA ROMAGNA +0,3%, UBI +0,06%, POPOLARE MILANO -0,87% e MONTEPASCHI -1,11%.

* Discorso a parte per BANCO POPOLARE, in rialzo del 2,31% dopo l‘annuncio dell‘accordo con Credit Agricole su Agos Ducato.

* Positivi gli altri finanziari: AZIMUT +1,17% e GENERALI +0,63%.

* Fuori dal paniere principale, brillante MAIRE TECNIMONT (+5,36%) dopo aver comunicato di aver stipulato i contratti di riscadenziamento di 307 milioni di debito con le principali banche finanziatrici del gruppo e la concessione di nuove linee di credito.

* YOOX al galoppo (+5,32%) nella giornata della trimestrale.

* In calo ENGINEERING (-3,79%) dopo la notizia del fallimento delle trattative tra la famiglia Amodeo, secondo maggiore azionista della società, e l‘operatore di private equity One Equity Partners. Il gruppo punta sull‘internazionalizzazione per continuare a crescere, valuta acquisizioni e attende la conversione in legge del decreto sullo sblocco dei pagamenti della pubblica amministrazione, ha detto, in un‘intervista a Reuters, l‘AD Paolo Pandozy.

* In volo DMAIL (+5,19%): il Cda ha approvato il nuovo accordo di ristrutturazione del debito.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below