7 maggio 2013 / 13:13 / tra 5 anni

Enel, trattativa su esuberi va avanti, nuovo incontro giovedì

ROMA (Reuters) - La trattativa fra Enel e le organizzazioni sindacali per il prepensionamento di 3.500 dipendenti che potrebbero usufruire della legge Fornero è stata rinviata a giovedì.

L'ad di Enel Fulvio Conti. REUTERS/Alessandro Garofalo

Lo ha detto una fonte sindacale.

“C‘è stato un avvicinamento per quello che riguarda il periodo in cui i lavoratori potranno fare richiesta di usufruire della legge. L‘esodo volontario dovrà essere comunicato all‘azienda entro il 15 luglio”, ha detto la fonte.

La stessa fonte ha aggiunto che sulla parte “degli incentivi le distanze sono ancora grandi”.

I sindacati chiedono che alle persone che accettano il pensionamento siano pagate alcune voci retributive del salario, che valgono circa 2.000 euro l‘anno e anche un bonus.

La bozza su cui si lavora, secondo quanto scritto da Reuters il 2 maggio, prevedeva inizialmente un periodo di sei mesi, ma l‘azienda secondo i sindacati offriva un solo mese per trovare, nell‘universo dei dipendenti di Enel prossimi alla pensione, 3.500 lavoratori disposti a ritirarsi volontariamente utilizzando le regole della legge Fornero.

Ora ci si è attestati su 60 giorni se il tavolo verrà chiuso entro il 15 di maggio e il limite posto al 15 luglio.

Se non si troveranno i volontari, l‘azienda potrà procedere al pensionamento obbligatorio sempre utilizzando le nuove norme della Fornero.

La trattativa riguarda l‘attuazione dell‘accordo quadro firmato nell‘autunno del 2012 con i sindacati e che prevedeva un taglio di circa il 10% della forza lavoro italiana nell‘ambito di una razionalizzazione dei costi che Fulvio Conti, Ad di Enel, ha dato per quasi fatto augurandosi “di non dover ricorrere alla cig, cosa che il gruppo non ho mai fatto”. Enel vuole ottenere un taglio strutturale di 1,5 miliardi dei costi.

Con l‘articolo 4 della legge Fornero le aziende, dopo aver sottoscritto un accordo sindacale, possono licenziare i dipendenti a cui mancano fino ad un massimo di 4 anni per la pensione. A questi viene anticipato il trattamento previdenziale in base alla contribuzione versata fino a quel momento che viene pagata dal‘azienda all‘Inps insieme alla contribuzione figurativa.

(Alberto Sisto)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below