30 aprile 2013 / 12:22 / tra 5 anni

Generali non lascerà Trieste, città "straordinariamente piacevole"

TRIESTE (Reuters) - Il gruppo Generali non intende lasciare la città di Trieste.

Lo hanno assicurato il presidente Gabriele Galateri e il Ceo Mario Greco nel corso dell‘assemblea.

“Non abbiamo intenzione di spostare alcunché. Non abbiamo intenzione di cancellare nulla a Trieste, questa città è casa nostra. Anzi abbiamo discusso con il sindaco un programma di investimenti su formazione e sviluppo dei dipendenti di tutto il mondo da fare tra Venezia e Trieste”, ha detto Greco.

“Trieste è una città straordinariamente piacevole. Ci vengo spesso e conto di venirci ancora più spesso”, ha detto Galateri.

Oggi l‘assemblea ha approvato una modifica statutaria che prevede la cancellazione della denominazione di Trieste come “sede della direzione centrale”.

“Abbiamo cancellato una dizione organizzativa che risale a qualche secolo fa non rappresentativa in una società internazionale e moderna, ma non spostiamo niente a Milano”, ha spiegato Greco.

Gianluca Semeraro Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below