30 aprile 2013 / 09:58 / 4 anni fa

Finmeccanica, pm chiede giudizio immediato per Orsi e Spagnolini

BUSTO ARSIZIO (Reuters) - Il procuratore di Busto Arsizio, Eugenio Fusco, ha chiesto oggi il giudizio immediato per l‘ex-AD di Finmeccanica, Giuseppe Orsi, e per l‘ex-AD di AgustaWestland, Bruno Spagnolini, nell‘ambito dell‘inchiesta su presunte tangenti pagate per la vendita in India di 12 elicotteri, un contratto da 560 milioni di euro.

Lo riferiscono fonti giudiziarie e legali, precisando che il giudice Luca Labianca prenderà una decisione entro la fine della settimana poiché i termini della cutodia cautelare per Orsi scadono il prossimo 4 maggio.

La procura ha fatto la richiesta di giudizio immediato per le ipotesi di reato di corruzione internazionale e false fatture, mentre restano aperti tutti gli altri filoni di indagine, in particolare quello per finanziamento illecito dei partiti, che vedono ancora tra gli indagati Orsi e Spagnolini, oltre ad un‘altra dozzina di persone.

Con la richiesta, firmata anche dai pm Pasquale Addesso e Nadia Calcaterra, sono stati depositati circa 140 faldoni di atti di indagine, fra intercettazioni, interrogatori e materiale reperito nelle perquisizioni, che saranno ora accessibili alle parti. La procura ha individuato come parti offese il Ministero dell‘Economia e il governo indiano, presso l‘ambasciata in Italia, che potranno quindi avere acesso agli elementi di prova fin qui raccolti.

La richiesta di processo immediato avanzata dai pm di Busto non è la fattispecie che si basa sull’“evidenza della prova”, ma quella ammessa quando gli indagati si trovano in regime di custodia cautelare e i “gravi indizzi di colpevolezza” sono stati evidenziati sia dal gip che dal Tribunale del Riesame, in questo caso in due diverse ordinanze.

Il processo immediato è quel rito che prevede di saltare il provvedimento di chiusura delle indagini (il cosiddetto 415 bis), la presentazione delle richieste di rinvio a giudizio e la conseguente udienza preliminare che può durare anche mesi, e arrivare, se concesso, direttamente al dibattimento in aula, aperto al pubblico.

Gli indagati a questo punto, in presenza di una richiesta di immediato, hanno la facoltà di chiedere il processo con rito abbreviato (un procedimento premiale che si svolge a porte chiuse in udienza preliminare e che dà diritto alla riduzione di un terzo sulla pena edittale massima prevista per i reati contestati) o il patteggiamento.

Come detto, resta aperto il fascicolo di indagine sul finanziamento illecito dei partiti, che vede indagati sia Orsi che Spagnolini, e il fascicolo, sempre sull‘ipotesi di corruzione internazionale per i 12 elicotteri, che riguarda un‘altra dozzina di indagati, fra i quali il mediatore svizzero Guido Ralph Haschke, sul quale pende una richiesta di estradizione al vaglio di Berna, il suo socio Guido Gerosa, il mediatore britannico Christian Mitchell (per le indagini sul quale il pm Fusco si è recato a Londra la settimana scorsa), l‘uomo d‘affari tunisino Hedi Kamoun (citato anche nell‘inchiesta sulle presunte false fatture che ha coinvolto il sondaggista Renato Mannheimer), l‘avvocato indiano Gautam Khaitan, socio indiano di Gerosa e Haschke, e Paolo Girasole, ex numero uno di Finmeccanica in India.

Entrambi questi filoni seguiranno un percorso separato da quello che si aprirà per Orsi e Spagnolini se sarà concesso il processo immediato.

(Emilio Parodi)

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below