26 aprile 2013 / 07:18 / tra 4 anni

Borsa Milano chiude debole con Europa, in luce Saipem, giù Impregilo

MILANO (Reuters) - Seduta interlocutoria e priva di spunti rilevanti a Piazza Affari, con gli operatori che approfittano del clima ancora festivo per prendere un po’ di profitto dopo i recenti rialzi, mentre i volumi si mantengono sottili.

Operatori di borsa durante una seduta. REUTERS/Brendan McDermid

Dalle sale operative riferiscono di come i listini vedano un consolidamento con qualche correzione ribassista, soprattutto sul comparto delle banche, anche nell‘attesa di nuovi sviluppi in campo politico.

“Calma piatta sul fronte dei volumi e assenza di novità per quanto riguarda i fondamentali. La conseguenza è che i listini oscillano senza una precisa direzione” commenta un trader.

La settimana si conclude per il FTSE Mib con ribassi del 0,51%, mentre l‘AllShare lascia sul campo lo 0,46%. Il controvalore dei volumi scambiati si attesta a 1,7 miliardi di euro.

Chiude debole anche il paniere europeo FTSEurofirst che arretra dello 0,39%. A Wall Street gli indici muovono contrastati.

* I realizzi si concentrano dunque sulle banche. Maglia nera a BANCO POPOLARE che cede il 3,66%. In deciso calo anche UBI (-1,85%). Recupera qualcosa rispetto alla mattinata POP MILANO (-0,75%), mentre INTESA SP chiude piatta e UNICREDIT passa in positivo (+0,36%). Si risollevano anche MPS MEDIOBANCA a +0,74% e +1,25%. Lo stoxx di settore europeo è poco mosso.

* Volatile IMPREGILO che si indebolisce sul finale di seduta, arrivando a cedere il 4,95%, con volumi tuttavia molto contenuti.

* FIAT arretra del 2,25% all‘indomani della prima udienza, presso un tribunale del Delaware, sulla valorizzazione della quota del fondo Veba in Chrysler. Ieri il giudice si è detto più vicino alla posizione di Veba su un punto importante della disputa.

* Tra gli energetici ENI (-0,67%) recupera dalla mattina chiudendo meglio dello stoxx europeo (-1,01%), mentre resta in evidenza per l‘intera seduta SAIPEM, miglior titolo del listino principale con un rialzo del 2,64%, grazie a una promozione di Morgan Stanley a ‘overweight’.

* Positive anche ANSALDO STS (+1,03%) e TELECOM ITALIA (+0,65%).

* Dopo il recente rally, flette A2A con un trader che segnala forti prese di beneficio sul titolo della utility.

* Tra i titoli minori, rialzi oltre il 4% per BIANCAMANO e di oltre il 9% per MOLESKINE. Quest‘ultima continua il rimbalzo di ieri dopo che dall‘esordio in borsa il 3 aprile scorso è arrivata a perdere oltre un quarto del suo valore.

* Negativa RCS (-2,75%) in attesa della riunione del Cda di domenica che dovrà definire i dettagli dell‘aumento di capitale.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below