25 aprile 2013 / 07:35 / tra 5 anni

Borsa Milano prosegue poco mossa, in corsa Fiat, lettera su Eni

MILANO (Reuters) - La borsa milanese oscilla attorno alla parità, in linea con gli altri mercati europei, in una seduta festiva caratterizzata da volumi sottili, in cui i ribassi di Eni, titolo più pesante del Ftse Mib, vengono compensati dal trend positivo di Fiat.

Un trader al lavoro. REUTERS/Charles Platiau

L‘attenzione degli investitori rimane comunque catalizzata dagli sviluppi del contesto politico. Dopo la nomina di Enrico Letta, vice segretario del Partito democratico, a Presidente del Consiglio, i mercati guardano oggi alle consultazioni per la formazione del nuovo governo.

“In questo scenario lo spread appare un po’ in tensione nell‘attesa di nuovi sviluppi” commenta un trader.

Il differenziale Italia-Germania si spinge stamane sopra i 280 punti base, dopo la chiusura di ieri in area 277 punti.

“In generale, comunque gli investitori sono alla finestra, gli scambi sono molto bassi sul Ftse Mib, mentre appaiono accentuati sul derivato” aggiunge il trader, che sottolinea come le uniche storie di oggi siano Fiat, in scia all‘entusiasmo sul capitolo Chrysler, e Eni, pesante dopo i conti.

Attorno alle 12,45 il FTSE Mib guadagna un frazionale 0,08% mentre l‘AllShare lascia sul campo lo 0,12%. Poco mosso il futures, mentre il controvalore dei volumi scambiati sul listino principale si attesta a circa 700 milioni di euro.

In Europa, il FTSEurofirst perde lo 0,13%. I futures sugli indici di Wall Street muovono invece in territorio positivo.

* Miste le banche, con UNICREDIT e MPS che muovono sulla parità, UBI negativa, mentre avanzano le altre popolari e INTESA SP.

* FIAT incrementa i rialzi sopra il 5% sulle prospettive di fusione con Chrysler, galvanizzata dalle prospettive di un‘Ipo a Wall Street, riferiscono dalle sale operative. “Ciò che piace al mercato è principalmente la prospettiva della quotazione Usa” sostiene un trader. [ID:nL6N0DC1T1]

* Si rafforza anche PARMALAT (+3,3%) con il mercato che continua a ragionare sull‘eventuale indennizzo collegato alla recente sentenza del tribunale di Roma sulla partecipazione in Centrale del Latte di Roma.

* Sul fronte opposto scivola del 2,3% ENI, penalizzata dai risultati del trimestre al di sotto delle attese degli analisti. [ID:nL6N0DC1M0]

* Rimane debole FINMECCANICA, dopo lo scivolone del 5,5% di ieri.

* Fuori dal listino principale, è tonica la galassia UNIPOL-FONSAI, con rialzi di circa il 3%, dopo che le società, recependo alcuni rilievi Consob, hanno riscritto alcune partite contabili pregresse, senza però effetti significativi sui bilanci 2012.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below