10 aprile 2013 / 06:34 / 5 anni fa

Telecom, Fossati a stampa: operazione 3 Italia valenza tattica

MILANO (Reuters) - Quella di un‘integrazione tra Telecom Italia e 3 Italia, controllata italiana del gruppo cinese Hutchinson Whampoa, sarebbe un‘operazione a valenza non strategica ma “tattica” sul mercato domestico della telefonia mobile.

Lo dice in un‘intervista a Il Sole 24 Ore Marco Fossati, secondo azionista del gruppo telefonico con il 4,98% di Findim, precisando di non essere stato contattato dalla società quotata a Hong Kong.

“Non conosco i dettagli, ma da quello che leggo circolano multipli irrealistici. Comunque non la ritengo un‘operazione strategica, non ha valenza internazionale, è semplicemente un‘operazione ‘tattica’ sul mercato domestico della telefonia mobile” risponde a chi gli chiede come valuta l‘ipotesi di integrazione con 3 Italia.

Secondo il manager, comunque, l‘ipotesi non va bocciata a priori ma valutata ‘doverosamente’, in primo luogo sulla base della convenienza economico-industriale.

“No, nessuno mi ha contattato. Sono felice di apprendere che adesso di colpo tutti vogliono le mie azioni. Ma l‘ho letto sui giornali, come tutti” precisa.

Rilevata a 1,9 euro per azione e già svalutata a 1,5 euro, la partecipazione di circa 5% di Findim in Telecom, informa Fossati, è stata nell‘ultimo bilancio ulteriormente rettificata a 1,2 euro per azione - esattamente il prezzo a cui H3G sarebbe disposta a entrare.

Hutchison sta trattando l‘acquisto di una quota del 29,9% di Telecom, ma i colloqui sono ancora in fase embrionale e un accordo potebbe richiedere mesi, secondo quanto riferito ieri da due fonti. [ID:nL5N0CW1H3]

Su richiesta di Consob, Telecom ha ribadito ieri che tra la società e il gruppo Hutchison Whampoa sono in corso contatti preliminari non vincolanti, volti a verificare la fattibilità di un percorso di integrazione. [ID:nL5N0CW1H3]

Sempre su sollecitazione dell‘autorità di vigilanza, l‘azionista di riferimento Telco ha precisato invece di non aver avuto alcun contatto, neppure informale, con il gruppo Hutchison Whampoa o con Telecom Italia e che non sono stati ricevuti o scambiati documenti sul tema in oggetto. Lo stesso vale, “per quanto di nostra conoscenza”, per gli azionisti di Telco, aggiunge la nota. [ID:nBIA09357]

In vista del consiglio di amministrazione di domani, Fossati si sofferma infine brevemente sull‘opzione di Cassa depositi e prestiti sulla rete per ricordare che, trattandosi di uno degli asset principali in portafoglio a Telecom, è essenziale “non svendere” e suggerisce a Cdp un ingresso diretto nell‘azionariato. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below