4 aprile 2013 / 10:10 / 5 anni fa

Greggio, Brent in rialzo oltre 107 dollari al barile

LONDRA (Reuters) - Le quotazioni del Brent rimbalzano oltre i 107 dollari al barile dopo che ieri hanno registrato il maggior ribasso degli ultimi cinque mesi sui segnali di rallentamento della crescita economica e dell‘aumento delle riserve.

Ieri il prezzo del greggio è sceso di oltre il 3% sulla scia dei deludenti dati sull‘occupazione e dell‘aumento delle riserve di greggio Usa ai massimi dal 1990.

Ora si attende il dato chiave sull‘occupazione Usa che sarà annunciato domani. Nel frattempo, oggi saranno diffusi i dati settimanali sui sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti.

Anche le tensioni geopolitiche spingono al rialzo i prezzi del greggio.

Innanzitutto lo stallo tra Iran e Occidente sul programma nucleare di Teheran: venerdì e sabato in Kazakistan l‘Iran si confronterà con le sei maggiori potenze mondiali.

Occhi puntati anche sulla penisola coreana, dopo che gli Stati Uniti hanno annunciato l‘invio di un sistema anti missilistico all‘isola di Guam per difenderla da eventuali attacchi della Corea del Nord.

Intorno alle 11,45 il Brent guadagna 27 centesimi a 107,38 dollari al barile, mentre il greggio Usa perde 5 centesimi a 94,40 dollari al barile.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below